Manifattura e Lavoro 4.0

Scritto da Sara Balleroni il 01/09/17 12.03

Bando della Regione Marche per l'innovazione tecnologica delle MPMI

 

marchio-regione-Marche.png

Il 7 settembre 2017 è stato pubblicato il bando Manifattura e Lavoro 4.0 dedicato ad incentivare l'innovazione tecnologica nelle micro, piccole e medie imprese manifatturiere del territorio.

 

A CHI È RIVOLTO IL BANDO

 

Il bando è rivolto alle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) manifatturiere delle Marche.

Le aziende in questione devono rientrare nelle sezioni Ateco:

  • C – Attività Manifatturiere
  • M 71 – Attività degli studi di Architettura e di Ingegneria; collaudi e analisi tecniche
  • M 72 – Ricerca scientifica e sviluppo

 

Le zone identificate come “ammissibili agli aiuti” avranno un aumento del 10% sugli incentivi del bando. Le zone in questione sono consultabili nell’Allegato A3 al bando.

 

cnc-macchine-bando-marche-4.0-software-progettazione-progenio-microstation.jpg

 

INCENTIVI A FONDO PERDUTO PREVISTI

 

Il bando prevede una dotazione finanziaria di quasi 9 milioni di euro a cui si aggiungono 2 milioni di euro per finanziare le attività di formazione e le assunzioni.

 

Gli investimenti andranno a finanziare degli specifici progetti di sviluppo tecnologico, supportati da un’attività di tirocinio.

 

Le aree di investimento, in accordo con il “Piano Nazionale di Industria 4.0, includono: l’automazione industriale, la Smart and Digital Factory, la progettazione integrata, la progettazione attraverso tecnologie innovative di modellazione e simulazione.

 

Le spese ammesse sono quelle relative a:

  • beni strumentali funzionali alla trasformazione tecnologica, e digitale delle imprese in chiave di Industria 4.0 (incentivo del 30%)
  • software, piattaforme e applicativi, comprese le spese di installazione (incentivo del 50%)
  • personale attivato tramite tirocinio (incentivo del 60% della spesa riconosciuta al tirocinante)
  • perizia tecnica (fino a un massimo di 2000 euro);
  • costo di Fidejussione (fino a un massimo di 2000 euro). 

L’investimento minimo da considerarsi è di 25.000 euro.

 

COME ACCEDERE

 

Per accedere al bando è necessario aver attivato un tirocinio formativo a partire dall’8 settembre 2017. Il tirocinio deve essere integrato nel progetto di crescita e sviluppo tecnologico da presentare per fare domanda di ammissione al bando.

 

Il tirocinante dovrà essere in possesso di un titolo di studio che sia: un diploma professionale, una formazione post diploma o post laurea e/o un’esperienza lavorativa di almeno due anni nel settore, con comprovate conoscenze in ambito di tecnologie e innovazione.

 

Il tirocinio – le cui spese rientrano al 60% negli incentivi - dovrà durare un minimo di sei mesi; al decorrere di 60 giorni dall’attivazione sarà possibile presentare domanda per il bando, presentando il progetto a cui verrà assegnato un punteggio e che sarà direttamente giudicato ammesso o meno.

 

Le domande si potranno quindi presentare a partire dal 7 novembre 2017 e il progetto andrà realizzato entro 15 mesi dalla data della concessione di contributo.

 

Inoltre saranno stanziati degli incentivi all’assunzione al termine del tirocinio (7000 euro per l’assunzione a tempo indeterminato e 3000 euro per assunzione a tempo determinato di almeno 24 mesi).

 

cad-3d-progettazione-software-bentley-microstation-progenio-planstudio-intervista-massimo-franceschetti (1).jpg

 

PROGENIO, INDUSTRIA 4.0, MANIFATTURA 4.0

 

Come già era stato detto in un articolo dello scorso 9 maggio (Industria 4.0 e software: Progenio rientra negli incentivi!), Progenio rientra negli incentivi di Industria 4.0, come software di interconnessione delle macchine CNC.

 

Nell’ambito del bando regionale Manifattura e Lavoro 4.0, l’acquisto e l’installazione di una piattaforma come MicroStation e Progenio può rientrare anche autonomamente fra gli incentivi (al 50%).

 

Progenio, infatti, non è semplicemente un CAD di modellazione 3D: è una vera e propria piattaforma di gestione della commessa, dalla progettazione alla realizzazione.

 

L’utilizzo di Progenio permette la completa tracciabilità dei dati, promuove la comunicazione fra i reparti aziendali e automatizza la generazione di documentazione esecutiva.

 

Soprattutto Progenio si muove verso un nuovo concetto di flusso di lavoro, in cui le azioni di ogni singolo reparto sono finalizzate a velocizzare e ad aiutare le fasi successive: un concetto innovativo di flusso integrato.

 

Per maggiori inforazioni sul Bando di Manifattura e Lavoro 4.0 per la Regione Marche:

 

 

Per scoprire la piattaforma Progenio e MicroStation e per l'integrazione nel progetto di sviluppo tecnologico della tua azienda.

 

CONTATTACI

 

Topics: News, Blog

Scritto da Sara Balleroni

Ciò che mi entusiasma nel settore dell’arredo contract è che ogni azienda che incontro ha qualcosa di diverso da raccontare e un progetto speciale da realizzare. Il mio obiettivo? Raccontare questa complessità e i modi di gestirla puntando alla massima efficienza.