<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=917138511799924&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

The Year in Infrastructure 2017

Scritto da Sara Balleroni il 27/10/17 0.00
The Year in Infrastructure è la convention annuale organizzata da Bentley Systems, la software house di MicroStation e AECOsim, di cui siamo partner da tanti anni.

Racconto e foto della convention Bentley Systems

di Singapore, 10-12 ottobre

 

BLOGSingapore-By-Night-Be-Inspired-YII2017-1.jpg

The Year in Infrastructure è la convention annuale organizzata da Bentley Systems, la software house di MicroStation AECOsim, di cui siamo partner da tanti anni.

La collaborazione di Planstudio e Bentley è nata più di venti anni fa (per saperne di più leggi l’intervista a Massimo Franceschetti, inventore di Progenio) e quest’anno, come maggiori partner e sviluppatori in Italia, siamo stati nominati anche Gold Partners.

Proprio in queste vesti abbiamo partecipato a Singapore alla serie di incontri organizzati per raccontare le maggiori novità sullo sviluppo del prodotto e per presentare i progetti finalisti al concorso Be Inspired Awards 2017.

Ma ancora di più l’incontro di Singapore è stata un’occasione per uno sguardo sul futuro, un futuro vicinissimo, che possiamo già intravedere se ci permettiamo di “abbracciare il cambiamento”, per dirla con Greg Bentley.

 

GOING DIGITAL: ESSERE SEMPRE CONNESSI

 

Avere un approccio digitale, oggi come oggi, non vuole più dire semplicemente “rinunciare alla carta”.

Going digital vuol dire non lasciare più spazio a dati e comunicazioni che non cambiano e non si aggiornano: e-mail, pdf… tutti i file che non si inseriscono in un sistema continuo di scambio e che rimangono sempre uguali nel tempo, e che non possono essere utilizzati per analisi e decisioni consapevoli vengono chiamati “dark datas”.

Il futuro sta nella continua comunicazione e nel continuo aggiornamento dei dati: un aggiornamento automatico e in tempo reale, tale che ogni attore di un flusso di lavoro abbia sempre il pieno controllo e in modo che i dati permettano di identificare i problemi prima che questi si verifichino. In questo modo si supera il concetto di fasi di lavoro che si susseguono cronologicamente: ogni fase comincia già da subito e si avvale dei dati forniti degli altri reparti.

Parliamo così di Conceptioneering e di Operationeering: le fasi di ingegnerizzazione non sono più a se stanti ma cominciano da subito, integrate all’ideazione di un progetto e anche alla sua realizzazione.

 

Conceptioneering-Greg-Bentley-Be-Inspired-Awards-Year-in-Infrastructure (1).jpg

 

REALITY MODELING E CONTEXT CAPTURE

 

Uno dei principali focus dell’evento è stato sul Reality Modeling e il software di fotogrammetria ContextCapture.

Si tratta di un applicativo che permette di trarre modelli 3D  di grandi ambienti senza far ricorso a laser scanner o particolari apparecchiature.

Il software infatti sfrutta delle fotografie fatte da una semplice macchina fotografica ad alta risoluzione per ottenere modelli di mesh poligonali di grandissima precisione (precisione di circa 15 mm).

Le fotografie possono essere fatte anche tramite dei droni: in questo modo si ottengono rilievi di interi edifici in tempi record.

Si tratta di una tecnologia già molto utilizzata per rilievi di grandi dimensioni, sia per l’incredibile risparmio di tempi, sia per la riduzione drastica dei rischi di cantiere associati ai rilievi.

Abbiamo seguito con particolare interesse le novità relative al Reality Modeling e alla fotogrammetria perché anche il settore dell’arredamento su misura incontra spesso le problematiche specifiche dei rilievi, soprattutto quando gli arredi che si progettano sono per aree molto ampie o irregolari (per le grandi navi, ad esempio, ma anche nel settore del contract).

Da quest’anno ContextCapture permette di catturare immagini anche tramite dispositivi mobili, come gli smartphone: la direzione è quella di rendere i dati sempre più disponibili e semplici da raggiungere.

 

contextcapure-rilievi (1).jpg

 

BE INSPIRED AWARDS 2017  - PREMIAZIONI

 

Quest’anno il premio Be Inspired ha avuto un occhio di riguardo ai progetti che avessero portato ad un avanzamento nell’utilizzo della tecnologia BIM, nelle diciassette categorie indicate dalla giuria.

La convention The Year in Infrastracture è stata anche l’occasione per assistere alla suggestiva premiazione dei vincitori.

Tutti i progetti che sono stati presentati e hanno concorso per il Be Inspired 2017 saranno pubblicati a fine anno nel book ufficiale del The Year in Infrastracture.

Nel frattempo trovate qui i progetti presentati dai clienti Planstudio:

Premiati-BeInspiredAwards-Bentley-Singapore-2017-1 (1).jpg

Topics: Progenio

Scritto da Sara Balleroni

Ciò che mi entusiasma nel settore dell’arredo contract è che ogni azienda che incontro ha qualcosa di diverso da raccontare e un progetto speciale da realizzare. Il mio obiettivo? Raccontare questa complessità e i modi di gestirla puntando alla massima efficienza.