📢 CASE HISTORY - 4DV ENGINEERING: Progettare il futuro con Progenio!

Scritto da Sara Balleroni il 06/11/20 9.14

Pioniere della progettazione 3D e ora proiettato verso il BIM, Michele Buono di 4DV Engineering ci ha parlato del perché sia fondamentale essere sempre al passo con i tempi e aver un approccio orientato al futuro. Guarda la video intervista!


Il vantaggio competitivo si acquisisce stando al passo con i tempi, sempre proiettati verso il futuro: questo il credo di Michele Buono, titolare dello studio di progettazione di arredi su misura 4DV Engineering.

Lo studio ha alle spalle più di 35 anni di esperienza nella produzione di arredamento ed è stato uno dei primi pionieri della progettazione CAD 3D, oggi alle prese con il salto verso la metodologia BIM. 

Con Michele Buono abbiamo parlato di tecnologia, di cambiamento e, soprattutto, di futuro. Guarda l'intervista!

 

4dv ENGINEERING INTERVISTA

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

"Buongiorno Michele e grazie di essere qui! Di cosa si occupa 4DV Engineering e cosa rende unico il vostro studio?"

Ciao Sara, grazie a te per questa opportunità!

4DV Engineering si occupa di progettazione di arredi per vari settori: hotel, uffici, negozi... 

Lo studio nasce da una precedente esperienza come produttori: per 35 anni ci siamo occupati di arredamento su misura in legno e solid surface come il corian e il krion, principalmente per il settore dell’arredamento aeroportuale.

Un paio di anni fa abbiamo chiuso l’unità produttiva, ma abbiamo deciso di mantenere in attività l'ufficio tecnico, perché avevamo già sviluppato un sistema di progettazione 3D avanzato e tecnologico, che costituiva un vero e proprio vantaggio competitivo.

Questa esperienza produttiva ci porta a sviluppare il progetto 3D in maniera molto concreta: i nostri disegni 3D sono tecnici e praticamente pronti per andare in produzione.

La maggior parte dei nostri clienti ci chiede progetti già esecutivi: noi ci distinguiamo per il fatto che lo facciamo con semplicità, lavorando in 3D e con una sensibilità spiccata per la produzione.

È proprio questo che rende unico il nostro studio! 

 

4DV Engineering progettazione 3D con Progenio

 

4DV Engineering utilizza Progenio da relativamente poco tempo: cosa vi ha convinto scegliere la piattaforma software?

È vero, usiamo Progenio da poco, ma è già parte integrante dei nostri processi! 

È iniziato tutto da una particolare commessa di arredo navale, che richiedeva specificamente l’utilizzo di MicroStation e Progenio e che ci ha permesso di conoscere questi strumenti. 

Ci ha affascinato sin da subito la semplicità di utilizzo del software e la rapidità con cui, dal progetto in 3D, si elaborano automaticamente le tavole in 2D

Questo ci permette di offrire al nostro cliente un servizio maggiore. In pochissimo tempo sviluppiamo: tavole esecutive, distinte di taglio, tavole dei singoli componenti con la relativa visualizzazione di ogni faccia del pezzo... tutte già complete di foratureAbbiamo quindi tutti gli elementi già pronti per andare in produzione!

Siamo già in grado di acquistare la ferramenta e nella giusta quantità.

Inoltre il software ci dà la possibilità di inserire la ferramenta e vedere fin da subito eventuali interferenze in ogni singolo elemento: abbiamo il controllo completo sul progetto e evitiamo che i problemi si presentino nelle fasi successive. Basta un semplice clic per mettere in tavola tutti gli elementi disegnati! 

Ovviamente questo ci consente di ridurre notevolmente i tempi di progettazione e realizzazione.

 

Controllo totale del progetto con Progenio

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

"Immagino che questo vi agevoli anche dal punto di vista delle modifiche di progetto!"

Assolutamente sì!

Come è naturale, quando il progetto viene presentato alla committenza, si va incontro a una prima revisione e in base alle indicazioni modifichiamo il progetto 3D direttamente nei punti interessati dalla modifica.

Grazie a Progenio, la modifica è molto più rapida: una volta modificato il 3D, basta semplicemente esportare i dati del progetto e ci troviamo già tutto il lavoro finito e completo!

 


Abbiamo scelto Progenio per la semplicità di utilizzo e per la velocità con cui elaboriamo in automatico tavole tecniche, distinte e documenti per la produzione!


Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

"C’è un caso di successo o un progetto particolare in cui Progenio ti ha supportato e che ci vuoi raccontare?"

Certamente! Un lavoro particolare  in cui Progenio è risultato fondamentale è stata la progettazione dell’arredamento interno di uno yacht.

Per prima cosa abbiamo elaborato l'intero progetto 3D con MicroStation, che ci ha permesso di verificare tutte le situazioni di eventuali interferenze (ad esempio con il piping). Grazie a MicroStation abbiamo avuto il progetto completamente sotto controllo e abbiamo potuto fornire al cliente un unico file 3D completo in tutte le sue parti. Grazie a Progenio gli elementi di arredo avevano già tutte le informazioni collegate: 

  • tipologia di pannello;
  • verniciatura;
  • forature e altre lavorazioni.

A questo punto sempre grazie a Progenio siamo arrivati alla messa in tavola da consegnare all'architetto per le eventuali modifiche richieste dall'armatore. Ci è bastato aggiornare il nostro file 3D per ottenere in automatico tutte le tavole aggiornate!

L’esecuzione è stata molto rapida: il cliente ha davvero apprezzato il nostro servizio ed è stato positivamente impressionato dalla nostra velocità e flessibilità nell’affrontare ogni tipo di imprevisto.

Inoltre abbiamo fornito al cliente anche:  

  • distinte di produzione;
  • distinta della ferramenta;
  • liste dei materiali.

Questo ha agevolato il cliente anche nella fase dell’ordine verso i propri fornitori.

La grande vittoria è stato conquistare la fiducia di un nuovo cliente, che sarà molto importante anche per lavori futuri!

 


La più grande vittoria è stata ottenere la fiducia di un nuovo cliente, che ci porterà lavoro anche in futuro!


 

"Grazie mille Michele, ci fa davvero molto piacere!  Ãˆ possibile stimare di quanto avete ridotto i tempi con Progenio per questo progetto?"

Sì, abbiamo ridotto i tempi almeno del 40%!

Tutta la documentazione esecutiva è stata elaborata in automatico e lo stesso cliente che doveva realizzare l’arredamento, aveva già tutto pronto!

Inoltre lavorando in 3D non abbiamo corso rischio di errore: sapevamo già che tutti gli elementi interagivano tra di loro senza nessuna difficoltà. Il cliente poiché non ha nemmeno dovuto controllare i documenti per la produzione!

All'assemblaggio tutto coincideva perfettamente: senza nessuna difficoltà!

 

-40% tempi con Progenio

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

"Mentre per quanto riguarda i rilievi, avete utilizzato la nuvola punti per il progetto?"

Sì, ci avevano fornito un progetto architettonico in .dgn e abbiamo utilizzato la nuvola di punti per verificare eventuali interferenze all'interno dell'ambiente reale dell'imbarcazione. 

Abbiamo gestito la nuvola di punti interamente con MicroStation: è stato un ottimo trampolino di lancio per l’utilizzo del software!

 

"Fantastico! Recentemente vi siete organizzati per gestire la progettazione BIM con OpenBuildings Designer: che vantaggi vi dà progettare in questo modo e come pensi si evolverà in Italia la situazione?"

Sì, è vero: nell'ultimo anno abbiamo deciso di fare un upgrade a OpenBuildings Designer, per lavorare con metodologia BIM.

Abbiamo deciso di effettuare questa scelta nonostante in quel momento non avessimo progetti specifici da portare avanti con la tecnologia BIM, perché abbiamo una chiara visione del futuro.

All’estero la metodologia BIM è all’ordine del giorno ed è richiesta esplicitamente per la maggior parte dei progetti, permettendo a tutti gli operatori coinvolti di interagire in un'unica piattaforma di collaborazione: da chi si occupa dell’impianto elettrico, dell'impianto idraulico o delle strutture, fino a chi realizza l’arredamento.

In Italia, ancora, molte aziende non si sono aperte a questo modo di lavorare, grandi studi di architettura a parte: questo rende lavorare con metodo BIM in Italia ancora più complicato!

Lavorando con l'estero, però, anche l'Italia dovrà adeguarsi presto: è proprio per questo che abbiamo deciso di fare questa scelta, per prepararci a questo cambiamento

Ad esempio ora stiamo lavorando al progetto di una villa a Montecarlo e ci è stato richiesto che anche l'arredamento fosse portato avanti con tecnologia BIM. 

Questa situazione si verificherà sempre più spesso e in sempre più progetti: è proprio per questo che occorre stare al passo con i tempi. 

Come nel passaggio dal 2D al 3D, col BIM abbiamo l'obiettivo di anticipare i tempi e progettare il futuro del nostro studio!

 

4DV Engineering meno costi di produzione con Progenio

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

"Davvero complimenti per la voglia di crescere e migliorarvi: dal tuo punto di vista cosa frena ancora molte aziende in questo cambiamento e in questa evoluzione?"

Credo sia un problema di gestione: economica da un parte, a livello di competenze dall'altro. 

Ovviamente passare a una tecnologia evoluta, come un software 3D, comporta dei costi, proprio perché ti permette di tagliare i tempi e il margine di errore in modo notevole.

D'altra parte, investire in un software 3D significa anche formare le persone nell’utilizzo di questi strumenti e riadattare la propria azienda ad un nuovo modo di lavorare. Ai tempi di formazione si aggiungono i tempi di adattamento che coinvolge anche la produzione!

Inoltre c'è spesso il timore che, formando uno o più tecnici all'utilizzo di determinati software, si diventi più vulnerabili nel caso in cui queste risorse decidano di cambiare azienda.

Tutto questo spaventa le aziende: è comprensibile, ci siamo passati anche noi!

Rimane però indispensabile sapersi adattare a questo mondo: investire in strumenti 3D permette una riduzione di costi in produzione.

Formare le risorse su nuovi strumenti significa ottenere una produzione più snella e fluida, con risparmi economici importanti!

La progettazione 3D è il futuro e stare al passo con la tecnologia è fondamentale.

Pensa che ci sono aziende di arredamento che nemmeno vogliono sentir parlare di 3D per questi motivi, ma poi quando capitano progetti in cui è richiesto, non riescono a prendere in carico il lavoro.

In Turchia la maggior parte delle aziende lavora già in 3D e in BIM e spesso prendono in carico commesse scartate dall'Italia: si tratta di lavori che potremmo tranquillamente fare noi! 

La nostra capacità di lavorazione del legno è unica e il Made in Italy ha un enorme valore, ma non basta: la qualità deve essere accompagnata sempre dai giusti strumenti, altrimenti si rischia di allungare i tempi a dismisura.

Allo stesso tempo, utilizzare i giusti software 3D non significa smettere di interfacciarsi con studi di progettazione esterni. Capiterà sempre un momento di flusso di lavoro troppo intenso da essere gestito internamente e in più lo studio fornisce anche una specifica consulenza e ha un know how non sostituibile

 


Il Made in Italy non basta più: la qualità ha bisogno del supporto dei giusti strumenti software!


Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

"Infatti, la collaborazione fra aziende diventa sempre più rilevante e strategica. Proprio da qui nasce la Community We Are PROGENIO MAXX che sarà online dal 1° gennaio 2021: uno spazio per far conoscere e mettere in comunicazione le aziende che usano Progenio. Cosa ne pensi?" 

La Community è un’ottima idea. È uno strumento importantissimo e molto innovativo, non esiste una situazione simile con altri software!

Avere una piattaforma in cui tutti gli utenti di Progenio possono interagire tra loro è davvero utile: ci permetterà di avere una comunicazione diretta con uno scambio di file nativi, cosa molto importante nello sviluppo e nelle modifiche del progetto.

Studi di progettazione, aziende, falegnamerie... possiamo tutti lavorare allo stesso file 3D con lo stesso software!

 

"Grazie mille Michele e speriamo di vederci presto di persona!"

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

Topics: 📢 CASE HISTORIES, 🔵 Progenio MAXX, 🗣 VIDEO interviste

Scritto da Sara Balleroni

Ciò che mi entusiasma nel settore dell’arredo contract è che ogni azienda che incontro ha qualcosa di diverso da raccontare e un progetto speciale da realizzare. Il mio obiettivo? Raccontare questa complessità e i modi di gestirla puntando alla massima efficienza.