Modifiche di progetto: come gestirle con efficienza

Scritto da Sara Balleroni il 06/05/20 17.15

Nell'arredo su commessa, le modifiche di progetto sono all'ordine del giorno. La buona notizia è che puoi controllare e migliorare il modo in cui le gestisci, riducendo i tempi e soprattutto tagliando gli errori. Scopri come!

 

MODIFICHE DI PROGETTO

 

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

indice

 

Le modifiche di progetto ci saranno sempre: questo non si può controllare. 

Il tuo margine si riduce a ogni ora che perdi nelle modifiche e ogni errore ti espone a costi non preventivati.

Proprio per questo, se vuoi essere sempre competitivo in un mercato dinamico come quello dell’arredo contract e su commessa, è necessario che ti tuteli contro i rischi a cui ti espongono le continue modifiche di progetto.

Come? Con i giusti strumenti software!

Prima, però, facciamo un passo indietro e vediamo insieme come mai le modifiche dell'ultimo minuto sono così rischiose e comuni nel nostro settore.

 

Modifiche: quando e in che fasi della commessa?

Nel settore dell’arredo su commessa, le modifiche di progetto sono inevitabili: la committenza può cambiare idea in corso d’opera su una finitura, o possono verificarsi delle situazioni in cui è necessario intervenire sul progetto dell’arredo per modifiche o interventi fatti in cantiere che non rispettano le indicazioni fornite in precedenza, come impianti posizionati diversamente rispetto al progetto, vani tecnici da considerare o angoli fuori squadro.

 


Gestire una commessa di arredo significa elaborare una grande mole di dati e fare in modo che venga trasmessa correttamente a diversi reparti dell'azienda, mano a mano che il progetto avanza e si trasforma in prodotto finito.


 

I momenti più delicati per la modifica sono proprio questi: il passaggio di dati da una fase all'altra e i momenti di ritorno d'informazione quando, ad esempio dopo i rilievi in cantiere, si verifica che i presupposti da cui si è partiti per elaborare il progetto siano corretti. 

Vediamo insieme quali sono le fasi in cui si presentano più frequentemente le modifiche e come affrontarle al meglio.  

 

MODIFICA DI PROGETTO fasi della commessa in cui è più frequente

 

Rilievi

Una volta ricevuta l’approvazione dal committente sulla progettazione definitiva, si passa ai rilievi in cantiere. I rilievi possono avvenire: 

  • prima di cominciare la vera e propria progettazione esecutiva;
  • contemporaneamente, mentre in ufficio tecnico già l’arredo viene progettato e ingegnerizzato.

È quasi matematico che al momento dei rilievi si scoprano delle differenze rispetto alla progettazione architettonica e definitiva: le misure rilevate sono in parte diverse da quelle di layout e previste dal progetto architettonico!

Come si procede quindi? Molto spesso la risposta è: si aggiorna il progetto 3D e, una ad una, tutte le tavole e la documentazione tecnica collegata.

E se le modifiche sono consistenti… il progetto potrebbe dover essere rifatto da zero!

 

Progettazione Esecutiva

Quante volte ti è arrivato un progetto architettonico con misure non reali? 

Oppure che semplicemente “non stava in piedi” e andava modificato notevolmente per poter essere realizzato?

 


La necessità di trovare un compromesso tra forma, materiali e funzionalità, porta spesso a dover disegnare e ridisegnare per raggiungere il risultato finale.


 

Attenzione: se il software che utilizzi non è abbastanza flessibile, i tentativi necessari a trovare il giusto compromesso possono farti perdere giorni di lavoro!

 

Produzione e Cantiere

Mettiamo insieme queste due fasi perché si tratta dei momenti “finali” della commessa e perché quando la modifica arriva in queste fasi… i costi lievitano! 

Eppure, succede molto più spesso di quanto si creda: programmi per le CNC modificati al volo a bordo macchina, pezzi tagliati e modificati direttamente in cantiere diventano subito costi elevati e senza controllo!

 

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

Quali sono le criticità della modifica?

È evidente che ogni modifica comporta dei tempi di allineamento del progetto e di aggiornamento di tavole e documentazione, in qualsiasi fase si presenti.

 


Ma quali sono i fattori che rendono la modifica un tasto così dolente e che ne costituiscono i veri e propri punti critici? 


 

Iniziamo dicendo che la modifica di progetto può essere guardata da due prospettive, che sono due lati della stessa medaglia.

 

Modifica di progetto quali sono le principali ciriticità

 

Modifica di forma sul progetto

Puoi dover allungare o accorciare di alcuni centimetri un mobile o un’intera parete arredata, aggiungere un’anta o uno scaffale, cambiare un raggio di curvatura. Può anche capitare che, in cantiere, si scopra che c’è una colonna che non avevi considerato!

 


Queste modifiche vanno riportate sul vero e proprio modello 3D e sai benissimo che anche modifiche semplici, possono farti perdere ore


 

In particolare questo problema si presenta per chi utilizza CAD particolarmente rigidi (CAD strettamente parametrici o CAD meccanici): in questi casi le regole e i vincoli impostati per progettare, potrebbero dover essere modificati a monte, con grande complessità. Tanto che a volte è meglio ricominciare a progettare da zero!

La stessa complessità riguarda anche chi utilizza due diversi software CAD per il 2D e il 3D: ogni modifica fatta al 3D va riportata sulle tavole, con evidente allungarsi dei tempi. 

Proprio per questo è fondamentale usare un software CAD che ti permetta la flessibilità di cui hai bisogno.

 

Aggiornamento di tavole e distinte

Parlando di modifiche progettuali, bisogna sempre considerare che le variazioni di progetto non sono mai uniche.

 


Ogni modifica di progetto tocca un grande numero di files, di tavole e documenti esecutivi, distinte e liste dei fabbisogni.


 

Una semplice modifica di geometria andrà riportata su tavole di assieme, tavole di esploso e numerose tavole dei singoli componenti; la stessa modifica andrà a riflettersi sulla distinta base e sulla lista dei fabbisogni dello specifico materiale.

Come avviene questo processo di aggiornamento? Spesso a mano!

 


I tempi si allungano e il rischio di errore cresce esponenzialmente.


 

Questo problema si verifica quando i dati di progetto non sono centralizzati: lo stesso dato, come la semplice altezza del mobile, “vive” in numerosi file e documenti tecnici.

Ciò comporta che ogni volta che il dato cambia… deve essere modificato su tutti i file e i documenti!

Proprio per questo è fondamentale che il software che utilizzi ti permetta di associare le informazioni al progetto 3D in modo centralizzato e di utilizzarle per ottenere in modo automatico la documentazione esecutiva.

 

Esempi di tavole tecniche e documentazione esecutiva generata in automatico con Progenio

 

PROGENIO MAXX: modifica rapida e zero errori!

Lavorando nel settore dell’arredo contract e su misura da più di 20 anni, sappiamo che la modifica è sempre una complessità. 

Per questo in PROGENIO MAXX non potevano mancare le funzionalità di gestione delle modifica in ogni fase della commessa! 

 


PROGENIO MAXX è un unico software per gestire l'intera commessa di arredo, dalla presa in carico al montaggio in cantiere: garantendoti controllo completo sui dati rapidità di modifica.


 

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

la modifica di progetto in PROGENIO MAXX

 

Flessibilità estrema con base CAD MicroStation

Il motore CAD di PROGENIO MAXX è il CAD MicroStation (Bentley Systems).

Abbiamo scelto MicroStation per un semplice motivo: è il CAD più performante e flessibile sul mercato.

Un unico software per CAD 2D e 3D, rendering, modellazione di solidi, superfici e mesh, interoperabilità completa: MicroStation ti permette di modificare in tempo reale i tuoi progetto d’arredo con estrema semplicità.

Il CAD MicroStation ti permette di agire sui volumi tagliando, eliminando, riducendo e allungando con semplicità, quasi come se fossi in una falegnameria virtuale!

Inoltre MicroStation ha il motore di rendering Luxology: questo ti permette di presentare al cliente le modifiche con qualità fotorealistica, in tempi brevi e direttamente dal progetto 3D.

In questo modo i tempi di modifica si riducono fino all'80%!

 

Funzionalità parametriche di PROGENIO MAXX

Grazie alle funzionalità parametriche di PROGENIO MAXX, pensate appositamente per le esigenze dell'arredo su commessa, si possono inserire e modificare con semplicità le caratteristiche costruttive degli assemblati (struttura, frontali, cassettiere…) e le lavorazioni, con gestione della ferramenta.

 

Aggiornamento automatico della documentazione esecutiva

PROGENIO MAXX ha una struttura di dato centralizzato: il dato di progetto è associato direttamente alla geometria 3D e l'informazione è sempre integra e disponibile a tutti gli utenti che intervengono nella commessa. Le stesse informazioni sono utilizzate per generare in automatico:

  • le tavole e la documentazione tecnica 
  • distinte, liste dei fabbisogni, note di taglio.

 


In questo modo ogni modifica viene apportata direttamente sul progetto 3D e si estende automaticamente a tutte le tavole tecniche e la documentazione collegata.


 

Con PROGENIO MAXX tagli i tempi di aggiornamento e elimini gli errori!

 

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

 

Documentazione Esecutiva con Progenio

 

CONCLUSIONI: il dato centralizzato è la chiave per gestire la modifica

Ogni mese incontriamo decine di aziende che lavorano nel settore dell’arredo contract e su misura. 

Studi di progettazione, falegnamerie, aziende di progettazione e produzione: attività che hanno in comune il lavoro su progetti ogni volta diversi.

In questo settore, il committente ha un forte potere d’acquisto e può permettersi di richiederci modifiche in ogni momento.

PROGENIO MAXX nasce proprio per permetterti di affrontare le complessità del settore in modo rapido e veloce.

Grazie al sistema di dato centralizzato in ogni momento completo hai controllo sulle informazioni di progetto e estendi in automatico le modifiche a tutta la documentazione esecutiva, alle distinte e alle liste, portandoti a tagliare tempi e errori fino all’80%!

Sei pronto a scoprire un nuovo modo per affrontare le modifiche dell'ultimo minuto?

 

Richiedi la demo di PROGENIO MAXX  >

Topics: 🔎 Approfondimenti e Consigli

Scritto da Sara Balleroni

Ciò che mi entusiasma nel settore dell’arredo contract è che ogni azienda che incontro ha qualcosa di diverso da raccontare e un progetto speciale da realizzare. Il mio obiettivo? Raccontare questa complessità e i modi di gestirla puntando alla massima efficienza.