Arredo Contract: aiutare la produzione con tavole tecniche raggruppate

Il passaggio delle informazioni per il lancio in produzione è uno degli step più importanti e difficoltosi in una commessa contract: come renderlo agevole? La parola d’ordine è ottimizzazione!

Quando pensiamo alla gestione di una commessa di arredamento contract, la prima cosa che ci viene in mente è la considerevole mole di dati da dover gestire, interpretare e condividere, sia internamente che con i fornitori o collaboratori esterni.

Informazioni che vengono raccolte in un’infinità di tavole esecutive, che richiedono la massima attenzione in ufficio tecnico durante la loro elaborazione, ma soprattutto difficoltose da consultare e interpretare in falegnameria - sia essa interna o esterna - per provvedere al lancio della produzione dei numerosi elementi di arredo.

Scopriamo ora quali sono le complessità che le aziende del contract incontrano quotidianamente e come superarle per ottenere la massima efficienza in fase produttiva.

 

Arredo contract: come viene gestito il passaggio dall'ufficio tecnico alla produzione?

Se immaginiamo una commessa che prevede la realizzazione di 100 cucine contract da collocare all’interno di un grattacielo, è facile intuire quanto sia complesso tenere sotto controllo tutte le informazioni correlate ai mobili ed i componenti presenti.

Si tratta di una difficoltà che viene ben evidenziata nella fase esecutiva, quando è l’ufficio tecnico a dover realizzare una serie incredibile di tavole e documenti tecnici da consegnare in produzione.

Come viene gestita allora questa attività?

È il progettista che si ritrova a rielaborare un’infinità di dati da fogli di calcolo complessi e generare una per una tavole e schede tecniche che variano  a seconda che le lavorazioni vengano eseguite internamente o esternamente.

La possibilità di errore è davvero elevata considerando l’innumerevole quantità di varianti di finiture, di moduli da realizzare e di componenti per ogni composizione di arredo comprensivi di quote e dettagli da inserire manualmente.

Tale complessità si tramuta in una vera e propria criticità per gli operatori in produzione che devono di conseguenza consultare e interpretare una miriade di documenti per la realizzazione dei vari mobili ed eseguire tutte le lavorazioni necessarie. E se si decidesse di affidare la produzione a fornitori esterni?

Tutto questo diventa ancora più complicato: considerati i volumi diventa fondamentale concentrare le informazioni, per cui spesso è il fornitore stesso a richiedere tavole tecniche per ciascun componente contenenti tutte le misure da ottenere, comprese le varianti. 

Ciò implica che chi progetta deve provvedere alla messa in tavola di ogni componente, conteggiare manualmente tutti gli elementi simili del progetto per fornire una documentazione esecutiva completa di ogni informazione necessaria.

Quali sono i rischi? Le attività manuali, l’ingente quantità di dati da gestire, ma anche tutte le consuete modifiche che avvengono in una commessa di arredo contract possono causare lanci di produzione errati con sprechi di risorse, tempi morti alla ricerca di informazioni chiare e aggiornate, rallentamenti nella consegna… insomma una serie di costi sommersi che gravano sulla marginalità della commessa.

La soluzione? Ottimizzare tavole e informazioni: vediamo insieme come.

 

Ottimizzare la gestione delle tavole: il nuovo modulo di PROGENIO MAXX

La chiave per una migliore gestione delle numerose informazioni necessarie per il lancio della produzione è quindi l'ottimizzazione. 

È proprio per soddisfare l'esigenza delle aziende del contract che è nato il modulo avanzato di PROGENIO MAXX che consente di raggruppare i dati di progetto delle tavole tecniche, semplificando l'organizzazione dei lotti di produzione.

Capiamo di cosa si tratta e come funziona il modulo “Raggruppamento Tavole per la produzione”.

Abbiamo già spiegato nell’articolo “La messa in tavola nell’arredo: come eliminare gli errori in produzione” di come PROGENIO MAXX consenta di ottenere in automatico l’intera documentazione esecutiva; ora il nuovo modulo integra un set di funzioni specifiche per agevolare la gestione delle quantità di elementi che caratterizzano una commessa di arredo contract.

Permette quindi di raggruppare e impaginare in un’unica tavola articoli o componenti dalle caratteristiche simili: in questo modo si ottiene un un numero inferiore e congruo di documenti, evitando il passaggio in produzione - a maggior ragione quando ci si affida a fornitori esterni - di un’ampia moltitudine di tavole e schede tecniche di difficile consultazione, rischiando errori nel ciclo produttivo.

In base alle esigenze dell’azienda (o del fornitore) è possibile raggruppare nella stessa tavola

  • pezzi della stessa tipologia (fianchi, basi, schiene, ecc.),
  • tutti i componenti uguali, ma con dimensioni differenti (es. ante di lunghezze, altezze, spessori diversi);
  • tutti i componenti con dimensioni differenti, che presentano le stesse lavorazioni o finiture (fresatura, forature, ecc.);
  • componenti con medesima geometria, con lavorazioni identiche a livello simmetrico (per esempio gli elementi con lavorazioni speculari, di uso frequente soprattutto negli hotel).

 

tavola assieme con tabella riepilogo PROGENIO MAXX

Nell'immagine vediamo un esempio di tavola d'assieme di un mobile con la tabella riportante tutte le informazioni associate: quantità, dimensioni e varianti di colore.

 

Ciascuna informazione associata è poi presente nella tavola all’interno di una tabella riepilogativa che riporta:

  • finiture, dimensioni e quantità;
  • materiali, bordi e forature.

 

tavole rabelle raggruppate

Nell'immagine troviamo alcuni esempi di tabelle riportanti le informazioni degli elementi inseriti nella tavola di un componente.

 

Ciò significa che in produzione la fase di verifica delle tavole esecutive elaborate in ufficio tecnico sarà molto più semplice: non sarà più necessario sfogliare un’incredibile quantità di documenti esecutivi e contare uno per uno i lotti da produrre.

Il nuovo modulo permette una perfetta visibilità in unico documento tecnico sia delle quantità che delle caratteristiche di ciascun componente, agevolando il lavoro dell’operatore.

Grazie ad un’unica soluzione integrata si ha inoltre la certezza che quanto riportato corrisponda sempre a quanto presente nel modello 3D e con la possibilità di aggiornare in pochi clic tutte le tavole, ad ogni modifica del progetto.

Il risultato? Gli automatismi del modulo per il raggruppamento tavole semplificano non solo i compiti di chi genera la documentazione esecutiva in ufficio tecnico, ma anche quelli di chi dovrà dare avvio al lancio in produzione: nonostante la mole di dati da gestire, vengono a meno gli errori derivati da computazione manuale ed i tempi di commessa si accorciano drasticamente.

È possibile finalmente dire addio a tutti quei costi sommersi che incidono negativamente sulla produttività e sulla marginalità di una commessa di arredo contract!

 

Chiedi la demo

Vuoi vedere in prima persona le funzioni del modulo "Raggruppamento tavole per la produzione" di PROGENIO MAXX e scoprire quali benefici puoi trarre nelle tue commesse di arredo su misura? 

Richiedi ora una dimostrazione gratuita!

 

Richiedi una dimostrazione del modulo raggruppamento tavole

 


Partecipa all'INNOVATIONDAY!

Vuoi toccare con mano PROGENIO MAXX e tutte le innovative soluzioni tecnologiche specifiche per l'arredo su commessa?

Partecipa all'INNOVATIONDAY, l'evento dedicato agli specialisti del settore arredo su misura, nautica e contract.

Scopri subito il programma!

 

New call-to-action

 

 

Ritorna al Blog

Articoli Correlati

Essere più competitivi ottimizzando la gestione della commessa

Il modo in cui gestisci le tue commesse di arredo e i dati di progetto fa davvero la differenza e...

VIDEO Pill PROGENIO MAXX: Gestione della commessa

Dalla struttura multilivello della commessa alla codifica automatica alla distinta in real time....

La messa in tavola nell'arredo: eliminare gli errori in produzione

La qualità, il successo e la marginalità di una commessa dipendono dalla correttezza della...