Nuvola di punti: come semplificare la progettazione yacht 3D

Come superare le sfide di progettazione che si presentano nella realizzazione di uno yacht? Scopriamo insieme i vantaggi dati dall'utilizzo della nuvola di punti.

Chi lavora nella nautica sa bene quanto sia complessa la progettazione degli interni di uno yacht. 

Ci troviamo in un mercato di fascia alta, in cui gli architetti  possono dare spazio a tutta la loro creatività, per rispondere alle richieste degli armatori e garantire il massimo livello di personalizzazione, ad ogni imbarcazione.

È qui che il tecnico esecutivista interviene e verifica la fattibilità del progetto, prestando attenzione:

  • alla gestione degli spazi, in funzione dei passaggi degli impianti ed eventuali vani tecnici;
  • alla complessità degli arredi, formati da tanti pezzi ciascuno diverso dall'altro;
  • alle oscillazioni a cui l’imbarcazione è esposta.

Per questi motivi oggi sono indispensabili sistemi innovativi di misurazione come laser scanner 3D, per eseguire il lavoro in maniera efficiente.

Nel settore nautico servono qualità, velocità e precisione: non sono ammissibili errori o perdite inutili di tempo, dovuti alla dimenticanza di alcune misure. 

Il giusto supporto arriva quindi dalla tecnologia, che deve garantire un'accuratezza millimetrica e una verifica in tempo reale di eventuali interferenze tra progetto e rilievo, soprattutto alla luce delle frequenti modifiche anche in corso d'opera che avvengono durante le operazioni in cantiere o in fase di costruzione dello scafo.

L'utilizzo della nuvola di punti diviene allora un plus notevole nella progettazione di arredi yacht, ma come gestirla in modo efficace? Quali sono i suoi vantaggi? Vediamolo insieme!

 

 

Cos’è la nuvola di punti?

Con nuvola di punti (o point cloud) si intende la rappresentazione di un oggetto 3D o un ambiente, tramite un insieme di punti contraddistinti dalla loro posizione nello spazio, in un sistema di coordinate x, y, z e da possibili valori di intensità ad essi associati.

Si tratta quindi di un modello tridimensionale dell’ambiente rilevato con tecnologia laser scanner 3D o programmi di fotogrammetria e che racchiude in sé tutte le informazioni del rilievo.

Proprio dalla densità dei punti - la quantità presente nel modello 3D - dipendono poi l'accuratezza e la risoluzione della rappresentazione, per garantire la migliore qualità del rilievo.

 

nuvola punti rilievo-1

 

Nuvola di punti: perché utilizzarla nella nautica 

Quando si affronta una commessa di uno yacht, la fase progettuale degli arredi interni va di pari passo con la costruzione dell'imbarcazione stessa. I tempi sono stretti e non è possibile attendere il completamento della barca in cantiere prima di procedere con il rilievo e la progettazione vera e propria.

Ciò implica che il progetto subisce variazioni in corso d'opera e durante il rilievo si riscontrano: 

  • lo spostamento di impianti;
  • cambiamenti di forme e finiture degli arredi su richiesta dell'armatore;
  • una diversa collocazione dei componenti d'arredo.

È proprio per gestire la complessità delle revisioni che l'adozione di sistemi innovativi di rilevazione - come laser scanner 3D - insieme all'utilizzo di tecnologia che faciliti la gestione delle nuvole di punti, risulta un vero valore aggiunto. 

Al giorno d'oggi è impensabile infatti passare giorni a rilevare, realizzare schizzi, prendere misure, segnare quote e fare foto dell’ambiente, per ricavare le informazioni necessarie al progetto, con il rischio concreto di dover tornare in cantiere per una qualsiasi piccola distrazione. 

Lavorare con la nuvola di punti permette la migliore efficienza lavorativa, facilitando notevolmente l’intero processo e riducendo drasticamente i tempi di rilievo.

Avere a disposizione una chiara e perfetta rappresentazione digitale 3D dell’imbarcazione semplifica quindi il lavoro del progettista, che può sviluppare gli arredi interni dello yacht direttamente all’interno della nuvola di punti, verificando in tempo reale possibili interferenze e individuando eventuali criticità.

Ora non resta che scegliere il software CAD più adatto, che integri facilmente la nuvola di punti…

 

HubSpot Video

 

PROGENIO MAXX e MicroStation: nuvola punti integrata per una progettazione efficace

Abbiamo già anticipato, nel paragrafo iniziale, quanto sia complessa la fase progettuale nel settore nautico, date le caratteristiche della struttura di un’imbarcazione ma anche per la particolarità degli arredi e degli ambienti interni.

La progettazione di uno yacht richiede accuratezza e precisione e una forte attenzione ad ogni dettaglio. 

Pensiamo alla necessità di ottimizzare gli spazi di ogni ambiente per garantirne la migliore funzionalità, all’incredibile quantità di pezzi che compongono un qualsiasi componente d’arredo, oppure ancora alla struttura di scafi in vetroresina deformati durante l’attività di laminazione o a quelli in metallo che subiscono mutamenti dopo la saldatura: è fondamentale quindi avere a disposizione un rilievo 3D perfettamente dettagliato e preciso, per progettare correttamente un arredo yacht.

Per questo utilizzare uno strumento all'avanguardia come la nuvola di punti, ti permette di fare il salto di qualità nei tuoi progetti di arredo nautico. 

Per scoprire perché anche lo studio di progettazione e ingegnerizzazione Pad Project non può fare a meno della nuvola di punti nella realizzazione di Luxury Yacht clicca qui.

È qui che il software CAD/CAM/PDM PROGENIO MAXX mostra il suo valore aggiunto: integrato a MicroStation Connect, apre facilmente ed in modo leggero la nuvola di punti, compresi i file più dettagliati - con una maggiore densità di punti e quindi più pesanti - offrendo la possibilità di progettare all’interno del modello digitale 3D.

 

nuvola-punti-3

 

Risolvi a monte ogni dubbio o perplessità tecnica e, progettando direttamente in un sistema di coordinate con riferimenti all'origine barca ad altissima precisione, sei in grado di:

  • garantire il massimo controllo tra elemento e progetto;
  • verificare ciascuna interferenza tra ambiente reale e disegno, risolvere ogni situazione tempestivamente;
  • eliminare i tempi di rilievo in cantiere, ottenendo la massima efficienza progettuale.

Inoltre PROGENIO MAXX integrato a MicroStation Connect consente la migliore interoperabilità, aprendo un’incredibile quantità di formati file, come .e57, .xyx, .pts.

I vantaggi non si limitano poi al momento dello sviluppo dell’imbarcazione: essendo lo yacht un prodotto mutevole nel tempo, soggetto a manutenzioni future e successivi refit, la gestione del dato di PROGENIO MAXX è un plus che fa davvero la differenza nei tuoi lavori!

Consente infatti di ricavare, gestire e mantenere anche a distanza di tempo qualsiasi informazione del progetto, agevolando qualsiasi attività legata al tuo progetto nautico: dalla manutenzione dell’imbarcazione ai nuovi refit!

 

Vuoi vedere dal vivo come PROGENIO MAXX integrato al CAD MicroStation Connect gestisce la nuvola di punti? 

Clicca sul pulsante qui sotto per richiedere una dimostrazione live gratuita!

Richiedi una dimostrazione di PROGENIO MAXX

 

Vuoi scoprire i più innovativi sistemi di misurazione (laser scanner e programmi di fotogrammetria) e manipolazione della nuvola punti con le soluzioni Bentley Systems: ContextCapture e MicroStation?

Partecipa all'INNOVATIONDAY, l'evento dedicato agli specialisti del settore arredo su misura, nautica e contract.

Scopri subito il programma!

New call-to-action

Ritorna al Blog

Articoli Correlati

CASE HISTORY - STUDIO VANNINI: 2D, 3D e render in un unico ambiente di lavoro con MicroStation

Realizzazione interamente su misura, forme inclinate e particolari, le complessità di gestione del...

CASE HISTORY - Arch. Ravara: Casa PJ e MicroStation nella bioedilizia

Struttura in legno, vetrate complanari, ecosostenibilità: ecco il progetto Casa PJ presentato...

Il rendering 3D per assicurarsi nuove commesse d'arredo: caso RendArk

La presentazione del progetto al cliente è un momento cruciale per aggiudicarsi il lavoro: RendArk...