Allestimenti fieristici con Progenio: Proexe ci presenta il progetto per YII 2019

Scritto da Mattia Farinelli il 17/09/19 10.03

La progettazione di stand fieristici ha caratteristiche che la rendono particolarmente complessa. Ne abbiamo parlato con Matteo Canuti, titolare di ProExe, che ci racconta lo Stand Scarabeo per ISH  di Francoforte>>



 

Quello degli allestimenti fieristici è un settore complesso ed unico nel suo genere. 

Quali sono i fattori che contraddistinguono maggiormente questo mondo?

  1. le tempistiche: i tempi di allestimento di stand fieristici sono stretti e rigidi; le date degli eventi sono prefissate: gli stand devono essere necessariamente operativi alla data di apertura e non sono ammessi ritardi; 
  2. la gestione del magazzino e degli impegni dei materiali: soprattutto per quegli elementi che vengono riutilizzati, come ad esempio le americane. La disponibilità deve essere verificabile in tempo reale e deve essere possibile comunicarne l’impegno a magazzino.

Ne abbiamo parlato con Matteo Canuti, titolare di ProExe e progettista esecutivo con quasi 20 anni di esperienza alle spalle. 

 

Citazione Blog ProExe

 

Matteo ci ha presentato il progetto, candidato per il concorso Bentley Systems The Year in Infrastructure 2019 che si terrà a Singapore a fine ottobre: si tratta dello stand realizzato per Scarabeo Ceramiche, azienda italiana specializzata nella produzione di sanitari e arredo bagno innovativi e dal design originale, in occasione della fiera ISH di Francoforte.  

Si tratta dell’evento leader mondiale per quanto riguarda i settori bagno, tecnologie per il risparmio energetico, climatizzazione e automazione degli edifici e delle energie rinnovabili.

Proexe, che ha curato questo progetto,  ha sede Senigallia e si occupa principalmente dell’allestimento di stand fieristici, senza trascurare l’allestimento di locali e negozi.  

Per Proexe, Matteo Canuti ha deciso di puntare su MicroStation e Progenio per raggiungere i propri obiettivi di gestione di commesse complesse in tempi ristretti, in particolare grazie alla loro grande flessibilità di progettazione e gestione del dato

 

ProExe per blogNella foto l'allestimento dello stand di Scarabeo Ceramiche realizzato da ProExe in occasione della fiera ISH di Francoforte 

 

Buongiorno Matteo, ci racconta com’è nato lo stand di Scarabeo Ceramiche per la fiera ISH di Francoforte?

La nota azienda italiana Scarabeo Ceramiche che produce sanitari e arredo bagno ci ha commissionato l’allestimento del proprio stand per la fiera ISH di Francoforte.

Si tratta di un evento mondiale a cui partecipano migliaia di espositori ogni anno .

Il progetto prevedeva l’esposizione della nuova collezione di sanitari in ceramica dell’azienda: ricevuto l’architettonico da un altro studio, ProExe si è occupata nello specifico:

  •  della fase di ingegnerizzazione delle strutture (appese e non);
  • dei sistemi di fissaggio;
  • degli impianti elettrici;
  • chiaramente della fase di montaggio.

Non è stato semplice, ma la nostra esperienza nel campo e l’utilizzo di MicroStation e Progenio, ci hanno permesso di procedere spediti e senza intoppi, ottenendo un risultato eccellente: abbiamo ricreato un ambiente moderno ed armonioso, che rispecchia i valori del brand.

Realizzare l’allestimento di uno stand per un’azienda così importante, all’interno di un evento mondiale come la fiera ISH, è stato sicuramente motivo di orgoglio!

 

tav.3 struttura Scarabeo-1Tavola della struttura dello stand fieristico Scarabeo Ceramiche creata da ProExe in occasione dell'evento ISH di francoforte

 

Per quale motivo ha deciso di affidarsi a Progenio ed al CAD MicroStation per l’allestimento di questo stand?

La progettazione tecnica di stand fieristici è un ambito molto particolare, in cui è indispensabile essere veloci e flessibili, visti i tempi stretti. 

Non sono ammessi errori, per cui la scelta dei software giusti è fondamentale.

Progenio e MicroStation ci hanno permesso di gestire in tempi brevi commesse complesse, questo ci permette di prendere in carico nuovi progetti ed accettare nuove sfide senza il rischio di commettere errori dovuti alla fretta per le scadenze.

Le funzionalità di Progenio legate alla generazione automatica di distinte dei materiali ha dato un valore aggiunto al progetto, facilitando la creazione della documentazione necessaria per tutte le fasi successive.

Ad esempio le tavole di esploso sono state fondamentali durante la fase di montaggio.

Abbiamo rispettato le tempistiche nonostante i tempi ridottissimi per la realizzazione, soddisfando le attese della committenza da tutti i punti di vista.

 

Prenota il tuo posto nel futuro! We are Progenio MAXX

 

Quali complessità hai dovuto affrontare nella realizzazione di questo progetto?

Mi occupo di allestimenti fieristici da quasi vent’anni ed ogni volta la progettazione di stand è unica nelle sue complessità. 

È questo che mi affascina di questo settore e mi spinge ad accettare sempre nuove sfide. 

Nel caso specifico dello stand per Scarabeo Ceramiche, ho dovuto gestire una serie di vele in legno sospese ed i loro pesi: ho pensato di realizzare una struttura a reticolo in traliccio in alluminio, che aveva la funzione di sostegno alle vele e si è rivelata utile anche per il montaggio dei fari.

Tutto sommato la commessa è comunque andata avanti senza particolari intoppi, anche grazie all’utilizzo di Progenio e MicroStation, che ci hanno permesso di tenere sotto controllo tutto il progetto, evitando errori. 

La generazione in automatico delle distinte dei materiali e la possibilità di associare i pesi ha dato al progetto la precisione necessaria.

 

tavola progetto generale Scarabeo-1

Nel dettaglio la tavola del progetto generale dello stand fieristico Sacarabeo Ceramiche per ISH 2019 realizzata da ProExe

 

CONSIDERAZIONI FINALI: PROGENIO ACCORCIA I TEMPI E  SEMPLIFICA LA FASE DI INGEGNERIZZAZIONE 

I vincoli a cui è soggetto uno studio di progettazione che si occupa di allestimenti sono tanti:  da quelli dettati dalla location ospitante ai tempi ristretti per la realizzazione degli stand.

Flessibilità, velocità e precisione sono requisiti imprescindibili per qualsiasi azienda voglia intraprendere questa strada.

La progettazione di stand fieristici spesso è complessa sia per le forme delle strutture, sia per la quantità degli elementi che li compongono.

Vanno poi tenute in considerazione le dinamiche peculiari di questo settore:  

  • le tempistiche: le date di apertura delle fiere sono fissate in anticipo e note al pubblico; i tempi di allestimento di conseguenza sono rigidi e non ammettono ritardi;
  • la gestione del magazzino: è fondamentale verificare disponibilità dei materiali e comunicarne l’impegno;

Di conseguenza risulta fondamentale:

  • essere veloci e flessibili nella progettazione: ciò è fondamentale per gestire tutte le modifiche richieste in corso d’opera, senza comunque dover far fronte a ritardi. In particolare è durante la fase di ingegnerizzazione che la flessibilità risulta indispensabile: la documentazione esecutiva deve essere modificabile in maniera automatica, senza il bisogno di interventi manuali che aumentano il rischio di errore.
  • avere un totale controllo sulla commessa e sugli elementi: ossia una codifica senza errori, con un unico dato centralizzato, che permetta in qualsiasi momento di risalire al singolo pezzo e identificarlo e rintracciarlo all’interno del progetto;
  • creare documenti di supporto alla logistica e al montaggio: specialmente in caso di eventi all’estero in cui occorre compilare documenti doganali è opportuna che la documentazione sia corretta per evitare errori e costi aggiuntivi. La stessa cosa vale per quanto riguarda il montaggio che potrebbe essere svolto da operatori esterni i quali devono rintracciare i codici di ogni singolo pezzo.

New call-to-action

 

Progenio risponde perfettamente queste esigenze, garantendo precisione e qualità riducendo i tempi di lavoro.

La grande forza di Progenio è infatti quella di dare la possibilità di associare delle informazioni ed una vera e propria identità ad ogni singolo elemento: il software permette di indicare materiale, essenza, peso, verniciatura, bordo, ciclo di lavorazione per ogni componente dell’arredo.

Queste informazioni vengono catalogate secondo i parametri decisi dall’azienda dando la possibilità di generare distinte e liste di produzione ed associare i pesi in automatico.

Viene così eliminato l’errore manuale o di distrazione e si tagliano i tempi dedicati a tale processo: ciò permette al tecnico di concentrarsi esclusivamente sulla progettazione esecutiva.

Progenio possiede inoltre una funzionalità specifica per gli allestimenti che permette la gestione del magazzino e degli impegni dei materiali, dando la possibilità di verificarne la disponibilità: ciò è utile soprattutto per quegli elementi che vengono riutilizzati come possono essere le americane, esse infatti vengono montate e smontate per essere utilizzate in varie fiere e per clienti diversi.

Una piattaforma unica e condivisa da tutta l’azienda che supporta i progettisti nel verificare direttamente la disponibilità dei materiali a magazzino ed impegnarli. 

Per questi motivi ProExe ha scelto Progenio, assicurandosi quella flessibilità e precisione indispensabili per allestire stand fieristici.

 

CTA_Richiedi_incontro_MicroStation_Progenio

 

Topics: MicroStation, Progenio, Blog, Ingegnerizzazione, CAD, Interviste e Testimonianze, YII 2019

Scritto da Mattia Farinelli

Commerciale e Marketer per Planstudio. Il mio obiettivo è aiutare le realtà dell'arredo contract ad esprimere il proprio valore e trovare le soluzioni più adatte per i loro progetti.