<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=917138511799924&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Rendark e lo Shop Dominus: progetto di arredo negozi con MicroStation

Scritto da Sara Balleroni il 04/09/18 11.31

RendArk è uno studio di progettazione, architettura, arredo e design, con pluriennale esperienza in Italia e all'estero. Ci presenta il progetto d'arredo di Shop Dominus Production, realizzato con CAD MicroStation e presentato al concorso The Year in Infrastructure 2018.

Specializzato nella progettazione e presentazione grafica di raffinati arredi per esercizi commerciali, RendArk realizza progetti di arredo con CAD MicroStation, progetti che sono il frutto di un equilibrio tra ricerca, tecnologia, materiali, design e stile.

Alessandro Martini, titolare RendArk, è da sempre un sostenitore della tecnologia Bentley, ed utilizza Bentley MicroStation da più di 25 anni: è un esperto utilizzatore della piattaforma e in particolar modo della funzionalità, integrata in MicroStation, di rendering fotorealistico (con motore di rendering Luxology).

Quest’anno Rendark ha candidato al concorso Bentley The Year in Infrastructure un elegante progetto di arredo realizzato con MicroStation: la boutique Dominus Production in collaborazione con la TUUM Gioielli.

(L’anno scorso aveva partecipato con l’arredo dello Shop Monnalisa di San Paolo di Brasile, che puoi vedere qui).

 

rendark negozio tuum-1

 

Shop Dominus Production in collaborazione con TUUM: gioielli, cultura e design

Il progetto presentato da Rendark per il concorso internazionale The Year in Infrastructure 2018 è quello della boutique fiorentina della casa di produzione Dominus Production in partnership con il marchio TUUM gioielli: un progetto di arredo dal valore stimato di circa 200.000 euro.

Qualche informazione sui due brand:

  • Dominus Production è un’importante casa di produzione e distribuzione cinematografica oltre che casa editrice e discografica. È stata fondata nel 2010 con l’obiettivo di realizzare prodotti che avessero un contenuto etico ed educativo, oltre che un alto valore artistico e culturale. La mission esplicita di Dominus è quella di diffondere bellezza: una mission rispecchiata anche dagli arredi preziosi ed eleganti scelti per lo shop fiorentino.
  • TUUM Gioielli: nasce nel 2009 con l’idea di creare gioielli personalizzati e con una forte anima. Da qui il nome “Tuum” che in latino significa “Tuo”: una parola semplice, che testimonia un forte legame personale con la clientela che indossa i prodotti Tuum. Sono gioielli personali, interpretati, che diventano parte dell’esistenza di chi li indossa.

Fra i due brand nasce una collaborazione, che prende vita con la realizzazione della boutique di Firenze, all’insegna del motto: “la cultura è un bene prezioso”.

Abbiamo intervistato Alessandro Martini di RendArk per saperne qualcosa di più su questo particolare progetto d’arredo che combina arte e cultura.

 

CTA_Glossario_di_progettazione_CAD_di_arredamento_su_misura

 

Ciao Alessandro, per prima cosa dicci qualcosa di più su questa partnership insolita, fra una casa di produzione e un brand di gioielli. Da quali presupposti nasce e come ha influenzato lo stile dell’arredo?

Quello fra Dominus Production e Tuum è un legame forte, basato su uno stretto rapporto di amicizia e di stima reciproca, di condivisione di visione e di progetti: due realtà diverse, con solide basi comuni, che hanno deciso di percorrere insieme una parte del loro cammino.

L’obiettivo di entrambe le realtà era quello di emozionare il pubblico, creando un legame unico con la clientela: Tuum attraverso i propri gioielli e Dominus Production con la sapiente arte comunicativa delle immagini, dei suoni e delle parole.

Si tratta di una mission comunicativa che ha chiaramente influenzato anche lo stile e la progettazione dell’arredo: ne risulta uno spazio in cui si fondono perfettamente cultura e design, toccando la parte più profonda dell’animo

umano.

 

Anche la suggestiva location avrà avuto un suo ruolo importante!

“Certo, la boutique è in via Porta al Prato a Firenze, proprio nel cuore della città rinascimentale, meta e attrazione turistica di viaggiatori da tutto il mondo: un luogo speciale della città Toscana tanto cara ad entrambi i brand.

Questa particolare location incontra l’obiettivo di Dominus Production che,  tramite la scelta di Tuum come partner, sottolinea il forte legame fra cultura e “preziosità”.

Proprio da qui è partito il lavoro di Rendark: abbiamo immaginato un arredo che facesse respirare un’aria preziosa, in legno chiaro e dettagli color oro, che donassero alla location un’area unica.

La realizzazione dell’arredo è stata artigianale: commissionata ai falegnami che da sempre si occupano delle “aree emozionali” di Tuum (e ora anche di Dominus!).

 

rendark microstation per arredo negozio tuum interno

 

Un progetto davvero elegante e perfettamente in linea con i valori dei due brand! Da un punto di vista tecnico, invece, quali sono state le complessità e come le hai affrontate con MicroStation?

L’obiettivo era quello di creare una meravigliosa boutique della casa di distribuzione cinematografica Dominus Production, che ne descrivesse il mondo e fosse anche funzionale alla partnership con il famoso marchio di gioielli TUUM.

La progettazione dell’ambiente è stata realizzata interamente con CAD MicroStation, sfruttando la grande flessibilità che il software permette: la modellazione di Microstation per l’arredo ci ha permesso di costruire in maniera molto accurata il rilievo dell'edificio, sul quale è stato modellato molto precisamente l'arredo, con tolleranze inferiori al centimetro.

Questo ci ha permesso, una volta passata la documentazione alla produzione e al successivo montaggio, di evitare errori spiacevoli e costosi.

Un’altra complessità è stata quella del rispetto delle tempistiche: MicroStation è stata fondamentale per rispettare tempi e modalità di esecuzione!

 

CTA_richiedi_demo_Progenio_MicroStaiton

 

Con lo studio RendArk, sei un utilizzatore esperto e appassionato della piattaforma Bentley, che utilizzi da più di 25 anni. Qual è secondo te il più grande vantaggio competitivo che si ha utilizzando questo software?

La più grande forza è che il CAD MicroStation è una piattaforma unica: puoi utilizzarla dal concept al progetto esecutivo, con un controllo completo di tutte le fasi progettuali.

La possibilità di utilizzare una sola piattaforma è un enorme vantaggio: permette di ottenere in tempo reale l'aggiornamento del progetto a seguito di variazioni, nuove proposte, modifiche… Avere il controllo totale sul progetto di arredo è un'esperienza che non si può raccontare: bisogna provarla!

Un’altra grande forza di MicroStation è l’interoperabilità: la possibilità di comunicare con quasi tutti i formati presenti sul mercato, mi permette di comunicare con qualsiasi altra figura professionale coinvolta nel progetto senza problemi e senza errori o perdite di tempo derivanti da import-export di dati.

Queste sono solo due delle caratteristiche per cui ho scelto MicroStation: in generale posso dire che un software CAD deve mettere il progettista nella condizione di poter eseguire ciò che ha in testa.

Con MicroStation è così: non credo che potrei più farne a meno!

 

rendark microstation per arredo negozio tuum vista

 

Conclusioni: sfruttare le caratteristiche di microstation nella progettazione di arredo per negozi

MicroStation è un CAD noto per la sua grande flessibilità: la possibilità di utilizzare il disegno libero per realizzare anche le forme più particolari in tempi brevi è particolarmente congeniale al settore dell’arredo contract e su misura.

In questi settori, infatti, l’utilizzo di software strettamente parametrici può essere controproducente: il modello parametrico di un arredo, infatti, richiede del tempo per essere “costruito” ed impostato; un tempo che va da alcuni giorni a settimane e che può “ammortizzato” solo se il modello stesso viene riutilizzato più volte nel tempo.

Nel nostro settore, invece, la maggior parte degli arredi è unica e legata strettamente al contesto, alla committenza, alla location: per questo un software che permetta piena libertà di progettazione, come MicroStation, riduce i tempi e consente al progettista, come ci ha raccontato Alessandro Martini di Rendark nell’intervista, di eseguire rapidamente ciò che ha in mente.

La garanzia di libertà del progettista è una componente molto importante, soprattutto nel caso dell’arredo per negozi, in cui la committenza è costituita da brand iconici, dalle precise richieste stilistiche, così come è avvenuto per lo Shop Dominus in collaborazione con Tuum.

In questo caso, come abbiamo visto, la produzione dell’arredo è stata esterna, affidata a falegnami di fiducia dei due brand: anche e soprattutto quando la produzione è esterna, il passaggio di dati che nascono nel progetto e che sono necessari per portare in vita l’arredo è una fase delicata.

La grande precisione di Microstation permette di fornire alla produzione una documentazione estremamente precisa e dettagliata, dei dati di progetto completamente affidabili, rendendo sicuro il passaggio di testimone.

 

Citazione Alessandro Martini Rendark Arredo Negozi Dominus Production e Tuum

 

Inoltre, una piattaforma performante come il CAD MicroStation permette:

  1. Rendering integrato: il motore di rendering Luxology è integrato in Microstation; quindi non solo hai a disposizione un rendering di qualità fotorealistica, ma puoi lavorarci dallo stesso ambiente di lavoro, senza dover fare import-export. Niente passaggi di dati, niente errori di conversione da correggere: si tagliano nettamente i tempi.
  2. Completa interoperabilità: importa ed esporta in formato nativo il .dwg di Autocad e permette di dialogare in import/export con più di 90 formati CAD. Questo significa che la comunicazione con la committenza, con la produzione e con le altre figure coinvolte nel processo è semplice e non comporta perdita di dati.
  3. Modifiche in tempo reale: ogni modifica che si rende necessaria, per decisione della committenza o anche per specifiche del cantiere o esigenze tecniche, può essere rappresentata in Microstation in tempo reale. In CAD più rigidi e strettamente parametrici, i tempi di modifica sono spesso lunghi e invalidanti, tanto da rendere necessaria la riprogettazione da zero; con MicroStation questo è impensabile: esistono specifici comandi di modifica, come lo stretch, che permettono di realizzare quello che si ha in mente in tempi record.

Queste caratteristiche rendono la piattaforma particolarmente adatta alla realizzazione di arredi complessi e dal carattere ben definito, come spesso accade nel settore della progettazione di arredo per negozi.

Uno strumento che permette una completa autonomia di progettazione e di realizzazione è un grande vantaggio per l’azienda, che ha un plus competitivo: può realizzare progetti complessi, in tempi brevi e con la certezza di non commettere errori.

Per questo aziende del calibro di Rendark utilizzano MicroStation da più di 25 anni e continuano a considerarlo lo strumento più flessibile sul mercato!

 

CTA_richiedi_demo_Progenio_MicroStaiton

Topics: Interviste e Testimonianze, Arredo Contract e Su Misura, CAD, Progettazione, MicroStation, Blog

Scritto da Sara Balleroni

Ciò che mi entusiasma nel settore dell’arredo contract è che ogni azienda che incontro ha qualcosa di diverso da raccontare e un progetto speciale da realizzare. Il mio obiettivo? Raccontare questa complessità e i modi di gestirla puntando alla massima efficienza.