Rendering: come valorizzare i tuoi progetti di arredo su misura

L’abito fa il monaco? Beh, a volte sì.

In particolar modo nel mondo dell'architettura e nell’arredamento su commessa.

Anzi: spesso presentare efficacemente il tuo progetto 3D può essere l’unico vero modo di ottenerla, una commessa!

La presentazione del progetto è uno dei primi contatti tra azienda e committenza: serve a far comprendere al cliente come si presenteranno gli interni al termine dei lavori ed è uno step fondamentale per ottenere la conferma dell’ordine e dare inizio al progetto.

Non solo.

Quando si affrontano particolari commesse non sempre tutti gli interlocutori coinvolti hanno familiarità con le dinamiche di progettazione.

Per questo, mostrare visivamente il concept del risultato finito, attraverso immagini di alta qualità, rende più semplice la comprensione di particolari scelte progettuali.

Quanto è importante allora presentare il progetto 3D alla committenza in modo efficace?  Come scegliere il giusto software per il rendering

Vediamolo insieme.

 

rendering_2

Nel dettaglio un esempio di rappresentazione fotorealistica di uno yacht eseguita con il motore di Rendering VUE, integrato in MicroStation Connect.

 

Cos'è il rendering e come si realizza una presentazione 3D efficace

 

Facciamo un passo indietro.

Con il termine rendering intendiamo una rappresentazione 3D del progetto improntata al realismo: si parte dal modello 3D e si arriva a una rappresentazione di materiali, luci, ombre a volte indistinguibile da una fotografia.

In molti casi, nel settore dell’arredamento “speciale”, dalla nautica al contract all’allestimento, il rendering  è ormai uno step quasi sempre richiesto dalla committenza, perché permette di avere un’idea molto chiara di quello che sarà il risultato finale.

Un progetto presentato tramite rendering è molto più efficace e ha molta più possibilità di aggiudicarsi il lavoro di un progetto presentato solo per mezzo di tavole tecniche.

Inoltre il rendering cosiddetto “fotorealistico” non riporta solo forme e geometrie, ma permette di aggiungere oggetti di uso abituale e persone che interagiscono con l’ambiente interno, rappresentandolo in modo sempre più esaustivo ed “emotivo”.

Presentare efficacemente il tuo progetto 3D significa infatti non solo “far vedere l’arredo” ma soprattutto colpire la committenza a livello emozionale, mostrando quello che sarà il risultato finale.

Per questo motivo realizzare rendering 3D di alta qualità ha un valore importantissimo: consente di comunicare la professionalità, la competenza e l’affidabilità dell’azienda, caratteristiche che giocano un ruolo fondamentale nella scelta del fornitore per un progetto complesso.

Una tavola tecnica, una pianta dell’arredo o un disegno tecnico possono essere un buon accompagnamento, ma non possono essere gli unici strumenti in mano alla committenza per decidere se affidare o meno la fornitura: si tratta di strumenti prettamente tecnici, di difficile lettura per i non addetti al lavoro e sicuramente non adatti per comunicare in modo efficace il risultato finale del lavoro.

 

negozio_blog

Un render di interni di un bar pasticceria sviluppato con Rendering VUE, integrato in MicroStation Connect.

 

GUARDA IL VIDEO DI RENDERING VUE

 

Rendering: come scegliere il giusto software per presentare i tuoi progetti 3D

 

Dal punto di vista dell’azienda che progetta e produce l’arredo, realizzare un render richiede delle competenze specifiche, diverse da quelle del progettista, ma può risultare un vero e proprio valore aggiunto nel mercato.

Allo stesso tempo anche il software CAD e i programmi di rendering sono soluzioni differenti, che devono essere in grado di interagire tra loro.

Quali sono allora i fattori da considerare nella scelta di un software per portare i tuoi progetti ad un livello superiore?

Innanzitutto la semplificazione: spesso si è costretti ad utilizzare diversi software per offrire un servizio completo - dall'architettonico al rendering, passando per il progetto esecutivo - mentre lavorando con un'unica piattaforma si ottengono enormi vantaggi, in termini di tempo e facilità di utilizzo.

Utilizzando un solo ambiente di lavoro, infatti, i tempi sono ridotti al minimo, senza la necessità di dover esportare ogni volta dati e informazioni dal modello 3D al render - e viceversa - solamente per apportare una modifica... così a beneficiarne è soprattutto la qualità del progetto!

Questo è un aspetto molto importante su cui mettere l’accento: in ambito rendering, il modello 3D da cui viene generata la rappresentazione fotorealistica può facilmente essere usato anche dal CAD come base da cui partire per la progettazione esecutiva: si tratta infatti di un modello tridimensionale che - seppur non dettagliato - porta con sé dei dati di forme e proporzioni che possono essere utilizzati in fase di progettazione.

Un grande lato positivo, che è possibile sfruttare solo se il CAD che si utilizza è in grado di leggere, importare e tradurre i file di progettazione architettonica o meglio ancora, se lo stesso CAD integra il motore di rendering.

In sintesi le caratteristiche da ricercare sono:

  • Capacità di unire modellazione 3D a rendering fotorealistici;
  • Massima interoperabilità;
  • Semplicità di modifica direttamente dal progetto 3D.

 

Cucina blog

Nell'immagine troviamo una  rappresentazione fotorealistica degli interni di una cucina, generata con Rendering VUE, integrato in MicroStation Connect.

 

Rendering VUE integrato in MicroStation

 

Come abbiamo visto, una soluzione unica per modellazione 3D, rendering ed esecutivi semplifica nettamente il flusso di lavoro dei tuoi progetti: scopriamo allora Rendering VUE, il nuovo motore di rendering integrato in MicroStation Connect.

Rendering VUE è stato progettato con l'obiettivo di facilitare il lavoro dell'utente, elaborando risultati di alta qualità in modo rapido ed evitando di esportare i modelli 3D dal CAD al motore di rendering.

L'applicativo permette infatti di produrre eccellenti rendering fotorealistici direttamente dai modelli di progettazione CAD, mantenendo un unico ambiente di lavoro per l'intero progetto: si tratta di un vantaggio incredibile poiché rende impossibile perdere dati ed informazioni nel passaggio da un software all'altro.

Quando realizzi un progetto 3D e lo esporti in un programma di rendering per inserire piante, oggettistica e la retroilluminazione, anche con la massima attenzione, l'errore è sempre dietro l'angolo.

E se il cliente ti chiede una modifica sostanziale anche a distanza di alcune settimane?

A questo punto non ti resta che intervenire sul file 3D ed esportare nuovamente il file nel tuo programma di rendering, per inserire nuovamente tutte le texture del modello e con un'elevata probabilità di dimenticare un elemento qualsiasi del modello, come un logo o una particolare illuminazione.

Con Rendering VUE, integrato in MicroStation Connect, è impossibile perdere dati e informazioni in questo modo tagli i tempi e migliori la qualità del tuo elaborato.

Inoltre il motore di rendering ti consente di:

  • consultare e scaricare librerie online o fornite con il prodotto per trovare i materiali PBR e i tipi di illuminazione più adatti al tuo progetto;
  • scaricare e utilizzare modelli provenienti da altri formati quali SketchUp, 3Ds e Obj;
  • ottenere i i risultati da te desiderati in tempi brevi, grazie all'innovativa elaborazione in modalità Path Tracing, che definisce la qualità dell'immagine in maniera esponenziale nel tempo.

Immagini di altissima qualità, facilità di utilizzo, interfaccia intuitiva: con Rendering VUE non esistono più perdite di tempo o di informazioni nell'esportazione da un software all'altro, ma sviluppi l'intero progetto - dal concept agli esecutivi - da un unico ambiente di lavoro!

 


 

Vuoi saperne di più su Rendering VUE? Clicca il pulsante qui sotto per accedere al video!

 

GUARDA IL VIDEO DI RENDERING VUE

Ritorna al Blog

Articoli Correlati

Essere unici nell'arredo: dal rendering alle animazioni 3D

Differenziarsi, per aumentare la propria competitività  nell'arredo su misura: rendering e...

Render e disegni esecutivi: l’arredo cucina su misura di Linea Effe

Un progetto d’arredo residenziale di grande eleganza e fascino: Linea Effe racconta la cucina...

Il rendering 3D per assicurarsi nuove commesse d'arredo: caso RendArk

La presentazione del progetto al cliente è un momento cruciale per aggiudicarsi il lavoro: RendArk...