Digitalizzazione nel 2021: se non ora quando?

Quali sono le misure previste dal nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0? Maggiorazione dei tetti e delle aliquote del credito d’imposta: vediamo insieme cosa cambia e quali sono gli incentivi per la digitalizzazione delle imprese dell'arredo. >>


transizione 4.0 gli incentivi per le aziende dell'arredo su misura

La rotta da seguire per rimanere competitivi è tracciata: la trasformazione digitale non è più un’opzione, ma una necessità per le PMI.

Soprattutto in un settore complesso come il mondo dell’arredo su misura, digitalizzarsi è l’unico modo per mantenere un vantaggio competitivo e saper rispondere alle esigenze di un mercato in continua evoluzione (Leggi anche l'articolo "Digitalizzare la tua azienda artigiana in 5 passi").

Incentivi, agevolazioni e aiuto di esperti di settore: è questo il momento giusto per percorrere la strada che porta alla digitalizzazione!

L’obiettivo principale del Nuovo Piano Transizione 4.0 è permettere la ripartenza delle PMI, offrendo un grande supporto alle imprese che investono nel rinnovo e nella digitalizzazione dei processi produttivi, nella formazione dei lavoratori e nello sviluppo di nuovi prodotti e processi.

Già nel 2020 iper ammortamento e super ammortamento hanno lasciato il posto al credito di imposta con lo scopo di ampliare il numero di imprese beneficiarie e anticipare il recupero. 

Ma cosa cambia per il 2021? Quali sono gli incentivi a cui accedere per le aziende dell’arredo su misura?

 

VUOI AVVIARE IL TUO PROCESSO DI DIGITALIZZAZIONE? RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA>

 
I Crediti di imposta: cosa cambia rispetto al 2020?

Grazie alla Manovra 2021 le misure sono state prorogate fino al 31 dicembre 2022, con decorrenza anticipata al 16 novembre 2020.   

Le principali misure riguardano: 

  • Beni strumentali materiali Industria 4.0;
  • Software e beni immateriali Industria 4.0;
  • Beni materiali e immateriali ordinari.

 

Beni 

Esempi

Aliquota

Beni Materiali 

Macchinari per la lavorazione del legno, stampanti 3D, macchine utensili, dispositivi di lettura dei codici a barre...

Fino 2,5 milioni di euro

50% nel 2021

40% nel 2022

Oltre 2,5 milioni di euro

30% nel 2021

20% nel 2022

Software e beni immateriali

Software, licenze, soluzioni per ottimizzare i processi e migliorare la condivisione di dati

Fino 1 milione di euro

20% 

Beni materiali e immateriali ordinari 

Beni ordinari non inerenti a Industria 4.0

Fino 1 milione di euro

10%

 

Il bonus per Ricerca, Sviluppo, Innovazione e Design

Con il Piano Nazionale Transizione 4.0 si rafforza anche il Bonus per ricerca e sviluppo, innovazione, design ed estetica: un incentivo particolarmente interessante per tutte le aziende del mondo dell’arredo.

Questo particolare credito d’imposta varia a seconda dell’attività in cui si effettua l’investimento:

 

Innovazione

Esempi

Recupero

Innovazione tecnologica

Attività finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti e processi o significativamente migliorati

10%

Innovazione green e digitale

Attività che contribuiscono al raggiungimento di obiettivi ambientali nel rispetto delle garanzie di salvaguardia sociale

15%

Innovazione di design

Ideazione estetica per la concezione di nuovi prodotti 

10% 

Ricerca e sviluppo

Attività legate alla ricerca fondamentale o industriale e allo sviluppo sperimentale in ambito scientifico o tecnologico

20%

 

Formazione 4.0 per restare competitivi

Cosa si prevede per i processi formativi? Prosegue il piano Formazione 4.0 per agevolare le PMI nell’acquisizione e nel consolidamento delle competenze tecnologiche 4.0. 

Un chiaro segnale che dimostra come la competitività delle aziende italiane passa soprattutto da una formazione continua e mirata in ambito digitale.

 

VUOI AVVIARE IL TUO PROCESSO DI DIGITALIZZAZIONE? RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA>

 

Ma quanto può recuperare una PMI grazie al Piano Transizione 4.0?

Ecco un esempio pratico!

 

 

Costo

Recupero

Costo effettivo

Software

(beni immateriali)

€ 44.000

20%

€ 35.200

Macchinari 

(beni materiali)

€ 220.000

50%

€ 110.000

Formazione*

3 Tecnici x 48 ore

€ 3.168

50%

€ 1.584

Ricerca e Sviluppo 

€ 18.000

20%

€ 14.400

 

€  285.168

 

€  161.184

* Si riferisce al costo per 3 tecnici a 22 €/h per un totale di 48 h

 

Come abbiamo visto, gli incentivi sono numerosi e accessibili per tutte le piccole e medie imprese che hanno intenzione di evolvere nell'era digitale e aprirsi verso nuove opportunità, perché non approfittarne?  Bonus, agevolazioni e l'aiuto di esperti di settore (leggi anche "L'Innovation Manager: il Guru dell'innovazione"):

è questo il momento giusto per percorrere la strada che porta alla digitalizzazione.

 

VUOI AVVIARE IL TUO PROCESSO DI DIGITALIZZAZIONE? RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA>

 

Ritorna al Blog

Articoli Correlati

Finanza Agevolata - Impresa 4.0 nel 2020: gli incentivi più utili alle aziende di arredo

Da iper e superammortamento a credito d’imposta anche per software, ricerca & sviluppo anche per ...

Formazione 4.0: la chiave per rimanere competitivi

I benefici del credito d’imposta sulla Formazione 4.0 sono estesi fino al 2022. Perché è così...

L’imprenditoria femminile nel settore arredo su misura

In veste di CEO, Roberta Franceschetti ci racconta le sfide dell’Imprenditoria femminile,...