<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=917138511799924&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Making Stands: allestimento dello stand fieristico Giellesse

Scritto da Sara Balleroni il 17/07/18 15.27

Making Stands Srl è un’azienda di progettazione e allestimento di stand di alta qualità e stile per eventi di livello internazionale, che ha scelto MicroStation e Progenio per i propri progetti.

L’azienda, con sede a Figino Serenza, in provincia di Como, utilizza per i propri stand una particolare struttura modulare che permette di realizzare prodotti di alto livello ed estetica, ma che non rinunciano alla sicurezza, all’efficienza e alla sostenibilità.

Si tratta di una modalità che comporta l’inserimento in commessa di un grande numero di elementi pre-codificati, ma che allo stesso tempo ha bisogno di grande flessibilità nella modifica e completa libertà di progettazione e modellazione 3D.

 

Making Stands allestimento di stand fieristico per Giellesse Salone del Mobile 2018

Stand Giellesse al Salone del Mobile 2018 progettato da Making Stands con MicroStation e Progenio

 

Per raggiungere questi obiettivi Making Stands ha scelto la piattaforma Progenio e CAD MicroStation: per le innate caratteristiche della piattaforma, votata alla gestione completa di progetti complessi, senza mai perdere in flessibilità.

Per questo abbiamo chiesto a Luca Mascheroni, titolare di Making Stands, di raccontarci qualcosa di più sul progetto di allestimento dello stand Giellesse, realizzato per il Salone del Mobile 2018 e candidato al concorso internazionale Bentley Systems per progetti realizzati con MicroStation, il The Year in Infrastructure 2018.

Le premiazioni del concorso si terranno a Londra, nel corso dell’annuale convention Bentley che avrà luogo dal 15 al 18 ottobre.

(Noi di Planstudio parteciperemo alla convention come Gold Partner Bentley: puoi seguirci sui nostri canali social per rimanere aggiornato e non perdere le foto e le dirette dall’evento!)

 

CTA_richiedi_demo_Progenio_MicroStaiton

 

Stand Giellesse per il Salone del Mobile 2018: un progetto di allestimento complesso

Giellesse è un’azienda italiana di arredamento, con sede a Inverigo, in Brianza.

Opera sia nel mercato nazionale che estero ed è specializzata nell’arredo contemporaneo di alta qualità; per un’azienda di questo tipo la partecipazione a eventi come il Salone del Mobile 2018 è di importanza vitale per il business ed una delle occasioni principali per comunicare il brand, i prodotti e instaurare relazioni commerciali: lo stand fieristico diventa il mezzo privilegiato per comunicare l’azienda e presentarla a potenziali clienti e collaboratori.

 

Making Stands, progetto di allestimento di stand fieristico per Giellesse con MicroStation e Progenio

Documentazione esecutiva realizzata da Making Stands con MicroStation Progenio

 

Per questo Salone del Mobile 2018 Giellesse si è affidata a Making Stands per la sapiente realizzazione dell'elaborato stand fieristico che vedete in foto: un progetto complesso che è stato realizzabile anche grazie all’utilizzo di uno strumento software come Progenio, che permette la generazione automatica di documentazione esecutiva, dalle tavole tecniche alle distinte di produzione.

Facciamoci raccontare le specificità di questo progetto direttamente dal titolare di Making Stands, Luca Mascheroni.

 

 



Distinta  per incrementare l'efficienza della fase di ingegnerizzazione di una commessaVuoi vedere che tipi di documentazione esecutiva puoi generare in automatico con Progenio?  

Scarica degli esempi di documentazione tecnica e esecutiva

 



 

Salve Luca, fin dal primo sguardo si capisce che il progetto di allestimento dello stand Giellesse per il Salone del Mobile 2018 è particolarmente complesso e strutturato.

Ci racconti qualcosa di più su questo lavoro di Making Stands?

Sì, questo progetto è particolarmente complesso e... particolarmente riuscito!

Per questo abbiamo deciso di candidarlo al concorso Bentley The Year in Infrastructure 2018.

Si tratta del progetto di allestimento dello stand fieristico di Giellesse, eseguito su architettonico dello studio Mornati-Consonni.

Lo stand è composto da strutture in alluminio rivestite da pannelli lignei verniciati, ed è stato completamente realizzato con il sistema originale Making Stands.

 

Making Stands progetto di allestimento di stand fieristico con MicroStation e Progenio - interno

Una delle aree interne dello stand Giellesse

 

La grande complessità di questo progetto ha richiesto grande attenzione nella progettazione e nella realizzazione degli esecutivi: in totale abbiamo dedicato 15 giorni ai disegni esecutivi, un tempo che abbiamo potuto contenere grazie al supporto della piattaforma Progenio.

Per darvi un’idea della complessità del progetto, immaginate solo che il montaggio ha coinvolto 6 persone per un totale di 8 giorni.

Anche in questa fase, comunque, il riscontro visivo del modello 3D, con documentazione tecnica di assieme e esploso molto dettagliata, ha supportato gli operatori nel montaggio.

Inoltre poter disporre di liste e distinte pezzi dettagliate e di grande precisione (perché derivate automaticamente dal modello 3D), ha ridotto al minimo il rischio d’errore.

Lo stand è stato presentato al Salone del Mobile 2018 con grande soddisfazione del cliente Giellesse.

 

New call-to-action

 

Ti chiediamo qualcosa di più dal punto di vista tecnico: hai parlato del sistema originale Making Stands per l’allestimento di stand fieristici. 

Di cosa si tratta?

Per prima cosa parliamo dell’obiettivo: con l’allestimento di spazi espositivi, corner shop, stand fieristici, vogliamo creare un’armonia nella comunicazione dell’immagine del cliente e della qualità del prodotto.

Nel raggiungimento di questo obiettivo, la tecnica non è un mezzo puro e semplice: anzi, è un orizzonte di esplorazione di nuove condizioni, nuove possibilità.

In questo viaggio di ricerca e sviluppo tecnico, abbiamo consolidato un sistema originale Making Stands.

Il sistema è caratterizzato da moduli compositivi, con una struttura portante formata da una maglia di profili in alluminio connessi da basette pressofuse appoggiate su piedini in acciaio zincato. Le piastre hanno uno speciale profilo laterale che le rende autocentranti, garantendo alla struttura una perfetta stabilità e portata del pavimento.

 

documentazione esecutiva del progetto di allestimento fieristico di Making Stands con Progenio e MicroStation

Tavola esecutiva con dettagli per il progetto dello stand Giellesse realizzato da Making Stands con MicroStation e Progenio

 

Il pavimento è completato da un profilo in alluminio, solidale alla struttura, che garantisce una perfetta chiusura laterale.

Le pareti sono concepite con profili nei quali possono alloggiare pannelli, teli o altri tipi di tamponamenti personalizzabili.

L’ elemento di copertura, cioè il soffitto, è realizzato con una struttura reticolare-spaziale a maglia modulare ortogonale, ottenuta con dei tubolari di alluminio, uniti da speciali giunzioni omnidirezionali.

La struttura trilittica dei profili diagonali completa la rigidità strutturale e assicura sicurezza di portata. L’integrazione con il reticolo del pavimento contribuisce a amplificare la linearità e la pulizia delle forme.

Un alto obiettivo è stata la sostenibilità: i materiali utilizzati sono per la maggior parte riciclabili.

Lo stand Giellesse è stato realizzato con questo metodo studiato e ingegnerizzato direttamente da Making Stands.

CTA_Glossario_di_progettazione_CAD_di_arredamento_su_misura

 

Un metodo molto valido e performante!

Sicuramente una struttura così complessa richiede anche un sistema software in grado di aiutarvi a gestire e supportare la complessità: è per questo che avete scelto la piattaforma Progenio e CAD MicroStation?

Esattamente: l’utilizzo di MicroStation e Progenio ci permette di gestire strutture molto complesse in tempi brevi.

Progettiamo in 3D, ingegnerizziamo e realizziamo allestimenti con diverse migliaia di pezzi: avevamo la necessità di un sistema che ci permettesse di gestire agilmente questa complessità!

Con MicroStation e Progenio abbiamo codificato circa 2500 parti, che ora possiamo inserire in modo molto semplice nel progetto in 3D; la grande forza è però che abbiamo comunque mantenuto una grande agilità di modifica e di correzione.

Il supporto è quindi progettuale, ma anche nella realizzazione automatica di una documentazione esecutiva precisa e accurata, che ci garantisce velocità ed efficienza.

In questo modo riusciamo a rendere semplici anche progetti molto complessi.

 

CTA_richiedi_demo_Progenio_MicroStaiton

 

Grazie Luca di averci raccontato la tua esperienza e di averci presentato il progetto realizzato da Making Stands per Giellesse per il Salone del Mobile 2018.

Qualche parola per chiudere?

Sì, ci tengo a dire che con il supporto di MicroStation e Progenio siamo riusciti ad ottenere ottimi risultati in tempi brevi, praticamente annullando la possibilità di errore!

 

CONCLUSIONI: Come gestire commesse complesse di allestimenti con Progenio

Ci sono progetti che si distinguono per la complessità delle forme curve e irregolari (come questa seduta di Dal Pos, un altro progetto candidato al concorso The Year In Infrastructure 2018), ed altri progetti che ci colpiscono per la complessità di struttura e la quantità di elementi da cui sono composti, proprio come lo stand di Giellesse presentato da Making Stands.

 

dettaglio del progetto making stands di allestimento di stand fieristico con MicroStation e Progenio

Altra prospettiva interna dello stand realizzato da Making Stands per Giellesse in occasione del Salone del Mobile 2018

 

Lo capiamo immediatamente anche dalle foto o dai dettagliati documenti esecutivi: stiamo parlando di migliaia e migliaia di parti, che vanno a comporre uno spazio espositivo completo e incredibilmente complesso.

Nel mondo degli allestimenti, oltretutto, si aggiungono alcune dinamiche particolari:

  • la gestione del magazzino: per elementi riutilizzabili come le americane, dei quali deve essere controllabile la disponibilità e deve potersi comunicare l’impegno;
  • le tempistiche: i tempi di allestimento di stand fieristici sono rigidi; i ritardi non sono contemplabili, perché il giorno di apertura della fiera è noto e pre-fissato: per quel giorno, lo stand deve essere attivo e funzionante, costi quel che costi.

Come in qualsiasi lavoro su commessa, la marginalità dell’azienda dipende direttamente dalla capacità di rendere efficiente, veloce e privo di errori tutto il processo produttivo.

 

Making Stands e la realizzazione del progetto di stand Giellesse con MicroStation e Progenio

 

In particolare, quando si ha a che fare con allestimenti di questo livello, l’azienda che progetta e realizza deve essere in grado di ottenere:

  • un forte controllo sulla commessa e sugli elementi: ovvero una codifica solida, agile e non soggetta ad errori, che permetta in ogni momento di risalire al singolo pezzo e a identificarlo e rintracciarlo all’interno del progetto
  • una velocità e flessibilità progettuale: per fare fronte ad ogni modifica richiesta in corso d’opera senza subire ritardi o senza dover raddoppiare le ore di lavoro. Questo tipo di flessibilità riguarda sia la modellazione 3D che la fase di ingegnerizzazione: la documentazione esecutiva deve essere modificabile automaticamente, senza un intervento manuale che espone a un alto rischio di errore.
  • documenti di supporto alla logistica e al montaggio: una corretta documentazione sia per le spedizioni, soprattutto se si tratta di fiere all’estero e si ha necessità di compilare dei documenti doganali, sia per quanto riguarda l’effettivo montaggio (che potrebbe essere anche ad opera di operatori esterni all’azienda e che quindi devono poter contare su documenti e riferimenti incredibilmente precisi e riportanti i codici dei singoli pezzi).

Chi si occupa di allestimenti, ma anche di arredo contract, sa bene quanto può costare un errore di spedizione.

 

Scarica l'ebook - nuovo software di progettazione CAD

 

Sono queste difficoltà naturali del settore, che rendono la piattaforma formata da Progenio, che integra al suo interno il CAD MicroStation, una delle piattaforme di eccellenza per la gestione di commesse di allestimenti di stand fieristici e anche la piattaforma che tante aziende come Making Stands hanno scelto per la realizzazione dei propri progetti.

Progenio, infatti, ha come principale vantaggio una modalità rivoluzionaria di gestione della commessa e del dato di progetto: si parte quindi dalla visione d’insieme, dalla codifica della commessa, che viene suddivisa via via in aree o zone, fino ad arrivare al singolo assemblato ed elemento interno all’assemblato.

La codifica è completamente automatizzata e quindi ogni modifica in corso d’opera la aggiorna automaticamente, senza rischiare dimenticanze o errori manuali.

La progettazione è flessibile grazie al CAD MicroStation, integrato in Progenio: 2D e 3D, solidi, superfici e mesh, arrivando al rendering e all’animazione, senza mai cambiare ambiente di lavoro.

Le caratteristiche di flessibilità e performance di MicroStation sono universalmente riconosciute e con le funzionalità specifiche di Progenio diventa la piattaforma perfetta per l’arredo su misura.

Inoltre, come ci ha raccontato anche Luca Mascheroni di Making Stands in questa intervista, il supporto di Progenio è esponenziale per quanto riguarda la documentazione esecutiva necessaria alla realizzazione del progetto:

  • tavole tecniche del singolo elemento
  • assiemi
  • esplosi con pallinatura
  • liste dei fabbisogni per gli ordini ai fornitori
  • distinte di produzione


Distinta  per incrementare l'efficienza della fase di ingegnerizzazione di una commessa

 

Scarica subito un esempio di documentazione che puoi generare automaticamente con Progenio>>

 

 



 

Tutta documentazione generata in automatico direttamente dal modello 3D: in questo modo si limita l’errore, si velocizzano le procedure e… si libera il progettista da un’attività frustrante e meccanica come quella di compilare distinte in Excel, riportandolo alla propria prima competenza, la progettazione e l’ingegnerizzazione.

Questo tipo di documentazione, inoltre, viene utilizzata con profitto per la logistica e le spedizioni, così come nel successivo montaggio direttamente in fiera, riducendo drasticamente i rischi di errore.

Sono queste le motivazioni per cui aziende come Making Stands, specializzate in allestimenti di stand fieristici, di arredo per negozi e in generale in progetti complessi di arredo, scelgono ogni giorno MicroStation e Progenio.

Non si tratta semplicemente di un CAD di progettazione, ma di una piattaforma che segue l’intero processo di gestione della commessa: dalla presa in carico alla produzione, anche interfacciandosi con successo con eventuali altri sistemi presenti in azienda.

Perché il rinnovamento, la velocizzazione e il miglioramento di efficacia non partono semplicemente dallo strumento CAD, ma da una visione a tutto tondo delle complessità di settore e delle esigenze dell’azienda stessa.

Grazie a Luca Mascheroni di Making Stands per la sua testimonianza!

Ti ricordiamo che se vuoi seguire dal vivo il concorso The Year in Infrastructure 2018 a cui questi progetti sono candidati (sarà a Londra, dal 15 al 18 ottobre), puoi seguirci su Facebook e Instragram.

 

CTA_richiedi_demo_Progenio_MicroStaiton

Topics: Interviste e Testimonianze, Progenio, MicroStation, Eventi, Blog

Scritto da Sara Balleroni

Ciò che mi entusiasma nel settore dell’arredo contract è che ogni azienda che incontro ha qualcosa di diverso da raccontare e un progetto speciale da realizzare. Il mio obiettivo? Raccontare questa complessità e i modi di gestirla puntando alla massima efficienza.