<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=917138511799924&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Fontemaggi: allestimento Alfaparf con MicroStation e Progenio

Scritto da Sara Balleroni il 05/10/18 17.43

Fontemaggi Srl è un’azienda leader nel settore degli allestimenti fieristici, che da oltre 50 anni realizza stand di design per le più importanti fiere ed eventi, nazionali e internazionali, come lo stand di Alfaparf per Cosmoprof, che ci presenta in anteprima.

Una realtà di ampio respiro, ma con radici ben salde sul territorio riminese, la cui è mission è la progettazione e la realizzazione di soluzioni su misura per l’allestimento di stand, negozi e location fieristiche, sempre con riguardo al design, all’innovazione, alla cura del dettaglio e alla corretta comunicazione.

Per Fontemaggi, un progetto raggiunge il suo obiettivo se riesce a tradurre in realtà le idee e le emozioni che comunica il brand: un progetto ambizioso, che si raggiunge con grande cura del dettaglio, ma anche con abilità e know-how tecnico.

 

Stand Alfaparf per Cosmoprof realizzato da Fontemaggi con microstation e progenio

 

La collaborazione fra Fontemaggi e Planstudio nasce proprio dall’esigenza dell’azienda di utilizzare una piattaforma pensata per il su misura, che permette, da un unico ambiente di lavoro di la progettazione, il rendering, l’ingegnerizzazione e il collegamento alla produzione.

Angelo Fontemaggi, amministratore unico dell’azienda, ci presenta il complesso stand Alfaparf per la fiera Cosmoprof 2018, interamente progettato e realizzato con MicroStation e Progenio. 

Il progetto è candidato al concorso internazionale Bentley Systems The Year in Infrastructure 2018, le cui premiazioni saranno a Londra dal 15 al 18 ottobre, durante l’omonimo convegno annuale.

 

CTA_Richiedi_incontro_MicroStation_Progenio

 

Buongiorno Angelo, per prima cosa ti chiediamo alcune caratteristiche di questo stand: che cosa lo rende unico?

Il progetto è un allestimento fieristico realizzato per Alfaparf presso la fiera di Bologna in occasione del Cosmoprof del 2018, osservatorio leader internazionale sulle tendenze legate al settore della cosmetica e del mondo beauty.

Alfaparf è senza dubbio uno dei nomi di spicco nel panorama della cosmetica e si rivolge a noi da diversi anni per presentare i suoi prodotti in un contesto studiato in ogni dettaglio, frutto di un percorso che ci ha fatto raggiungere assieme sempre degli ottimi risultati.

Questo specifico allestimento si compone di un’area espositiva di 275 mq.

Particolare attenzione è stata posta nella scelta dei materiali, nel loro utilizzo complessivo e nella disposizione delle diverse aree che compongono un unico ambiente espositivo: nonostante all’interno dei padiglioni fieristici siano in vigore dei regolamenti restrittivi in campo di progettazione, siamo riusciti a realizzare un allestimento accogliente, ricco di dettagli e di forte impatto visivo.

 

foto allestimento Alfaparf - Cosmoprof by Fontemaggi con microstation e progenio

 

Lo stand si presenta come un’abitazione moderna, con un desk reception che accoglie i visitatori e li accompagna nella prima zona che simula un terrazzo, dal quale si possono osservare i prodotti esposti e che permette di fare una ricerca fra i prodotti grazie al supporto di dispositivi tecnologici.

Questa zona, come le altre, propone diverse aree relax, per favorire scambi e contatti così importanti in una fiera commerciale; allo stesso tempo i visitatori sono guidati attraverso l’area del laboratorio, che mostra la genesi del prodotto dal punto di vista chimico.

Da qui si passa alla zona di prova, con uno spazio dedicato ad una dimostrazione pratica del prodotto e delle sue modalità di utilizzo.

Come vedete anche dalle immagini si tratta di una struttura davvero complessa! Per trovare la giusta soluzione abbiamo lavorato fianco a fianco con il cliente, in modo da sposare i valori e i concetti del brand, alla campagna di vendita e allo stile Alfaparf.

Proprio nella relazione e nel continuo confronto costruttivo con il cliente, ci è stato molto utile utilizzare una piattaforma come quella formata da MicroStation e Progenio, che integra al suo interno anche il motore di rendering fotorealistico Luxology.

In questo modo abbiamo potuto presentare al committente dei render esplicativi di alta qualità derivati direttamente dal progetto 3D dell’allestimento.

 

CTA_ebook_perché_passare_da_autocad_a_microstation

 

In effetti questo è uno dei grandi vantaggi che Progenio ha, grazie alla base CAD MicroStation: il motore di rendering integrato. Utilizzare la stessa piattaforma permette in primis di non duplicare il dato e quindi diminuire i rischi di errore; inoltre, si tagliano alla fonte i tempi di import-export: il rendering si ottiene direttamente dal progetto 3D.

Qual è stato il modo di procedere dal punto di vista produttivo?

Una volta trovata la soluzione ideale, siamo passati alla fase produttiva: con Progenio abbiamo realizzato in automatico le tavole di produzione complete di tutti i dettagli legati alla costruzione dei singoli pezzi.

In ultima battuta, sempre direttamente dal progetto, sono state realizzate anche le tavole di montaggio, strumenti utili alla realizzazione dell’opera direttamente in fiera.

L’ultima fase del ciclo produttivo richiede infatti un’attenzione particolare: il montaggio nelle manifestazioni fieristiche ha dei tempi molto stretti: proprio per questo motivo, ogni elemento è studiato in modo da poter essere assemblato e trasportato nella maniera più semplice possibile.

 

render di stand Alfaparf - Cosmoprof by Fontemaggi con microstation e progenio

 

Ciò è possibile grazie ad un attento e collaudato lavoro di squadra tra tutti i reparti: ogni soluzione progettuale è stata realizzata in 3D con MicroStation e, grazie alla fluidità e alla flessibilità del software, abbiamo potuto progettare con velocità e precisione.

Progenio ci ha permesso di automatizzare tutta la documentazione esecutiva per andare in produzione, ma anche di ottimizzare la fase di preventivazione.

Grazie a Progenio possiamo ottenere un conteggio automatico di tutte le voci che andranno a comporre il capitolato finale, nonché la distinta di carico che compone l’ordine esecutivo.

 

CTA_Richiedi_Incontro_Consulenziale

 

Parlando appunto del software: qual è il vantaggio di utilizzare MicroStation e Progenio nei vostri progetti? (E in questo progetto, in particolare!)

Per prima cosa, MicroStation ci è stato utilissimo per gestire le variazioni di progetto e le modifiche: nel caso dello stand di Alfaparf la situazione si è presentata di frequente e il capitolato veniva aggiornato spesso!

Le modalità di disegno libero di MicroStation fanno sì che il progetto non sia “bloccato” in vincoli e modelli parametrici strettamente predefiniti: ciò agevola moltissimo la modifica, rendendola praticamente immediata.

Un’altra nota positiva è sicuramente anche la rapidità con cui ci ha permesso di eseguire tutte le operazioni 3D e di aggiornare costantemente tutte le tavole, che sono generate automaticamente da Progenio con i dati dello stesso progetto 3D: in questo modo anche il reparto produttivo ha potuto garantire le consegne in tempi utili.

 

allestimento di Alfaparf - Cosmoprof by Fontemaggi con microstation e progenio

 

Questi sono esattamente alcuni dei principali obiettivi della piattaforma MicroStation e Progenio: da una parte garantire all’azienda che la utilizza una grande flessibilità di progettazione e modifica, in modo che assecondare le richieste della committenza non risulti eccessivamente gravoso in termini di tempi e di lavoro; dall’altra un flusso di dati stabile perché legato alle informazioni di progetto: la documentazione è in ogni momento corretta perché deriva direttamente (e automaticamente) dal progetto 3D.

Progenio viene poi utilizzato nel mondo degli allestimenti anche per il supporto nella gestione del materiale a magazzino, che è specifica di questo settore!

Esatto, infatti già dal momento della progettazione di massima cerchiamo di utilizzare prodotti che non verranno smaltiti, ma utilizzati più volte per diversi clienti.

Questo è possibile grazie ad un attento studio delle tendenze di settore e ad un’accurata ricerca di materiali che garantiscano un facile stoccaggio e trasporto, oltre che un montaggio rapido e puntuale.

Infatti, una volta scelti i materiali e le tecniche adatte per le loro caratteristiche, questi vengono lavorati in modo da poter essere montati e smontati in diverse fiere e quindi utilizzate anche per clienti diversi.

Questo ci permette di fornire al cliente finale un servizio di noleggio delle strutture: in questo modo risparmia denaro, evitando di acquistare materiali che non avrebbe modo di riutilizzare, e tempo, facendo gestire a noi l’intera commessa.

A questo scopo utilizziamo, nello specifico, pedane livellabili componibili, pareti in tamburato verniciabili e finiture di rivestimento di ogni tipo di materiale, così come arredi standard e su misura e tutto quello che risulta necessario per la realizzazione di stand personalizzati che riescano ad interpretare in modo preciso il carattere dei nostri clienti.

A livello progettuale chiaramente è importante poter gestire anche l’impegno dei materiali utilizzati per ogni stand e avere una modalità agile di inserimento nel progetto di questi elementi: in questo modo garantiamo risultati eccellenti e seguiamo una logica di riutilizzo, con l’obiettivo di sfruttare ogni elemento in tutte le sue potenzialità e allo stesso tempo ridurre il più possibile l’impatto ambientale.

 



Vuoi vedere la documentazione esecutiva che Progenio genera in automatico? Scaricala subito



 

Più in generale, quali sono i vantaggi che Progenio e MicroStation hanno portato a Fontemaggi, in termini di ottimizzazione e di aumento della produttività?

È difficile quantificare nel dettaglio l’aumento della produttività legata al reparto tecnico.

Di sicuro, grazie all’utilizzo di Progenio e del CAD MicroStation, siamo sempre più in grado di gestire commesse complesse definite in tempi brevi e possiamo permetterci di accettare nuove sfide, una volta inavvicinabili.

Utilizziamo la piattaforma per la sua flessibilità e perché ci permette, grazie ad un’interfaccia creata su misura per il settore degli allestimenti e del su misura, di conteggiare in modo automatico tutti i pezzi inseriti all'interno di un progetto tecnico, e di realizzare delle tavole specifiche per ogni settore produttivo di ogni elemento realizzato su misura.

In questo modo possiamo razionalizzare la ripartizione dei lavori, risparmiando tempo e riducendo la confusione fra i reparti.

 

area dello stand Alfaparf per Cosmoprof by Fontemaggi con MicroStation e Progenio

 

Dei risultati eccellenti, che Fontemaggi ha raggiunto sia con l’utilizzo della piattaforma unica formata da Progenio e dal CAD MicroStation, sia con la collaborazione con Planstudio, attiva ormai da diversi anni.

Una continua ricerca di soluzioni tecnologiche innovative e di strumenti che supportino l’ufficio tecnico sono il primo strumento per il miglioramento di costante aziende dinamiche come Fontemaggi!

L’innovazione che Progenio e MicroStation hanno portato all'azienda ha permesso a tutto l’organico, composto da più di 50 persone, di lavorare in modo fluido e coordinato.

Grazie alla possibilità di aggiornare automaticamente le distinte e gli elaborati grafici, abbiamo potuto contare anche su collaboratori esterni, sempre in completa sicurezza.

Anche la necessità di controllo è diminuita, risparmiandoci un’enorme quantità di tempo.

Il nostro lavoro consiste nell'ascoltare il cliente, rendere concrete le sue idee e trasformarle in emozioni. Ci auguriamo di farlo sempre al meglio, e avere strumenti innovativi e performanti ci lascia più energia per concentrarci sulla nostra mission!

 

CTA_Richiedi_incontro_MicroStation_Progenio

 

Progettare e produrre allestimenti e stand fieristici con Progenio e MicroStation

La progettazione di stand fieristici è spesso complessa come quella di un grande contract o dell’arredamento di un’imbarcazione.

Anche in questo caso, infatti, l’azienda deve avere una grande flessibilità di progettazione, in modo da non porre limiti alla creatività necessaria per tradurre in strutture concrete e tangibili l’emozione e i valori del brand del cliente: questa flessibilità viene garantita dalla modalità di disegno di MicroStation, che integra sia disegno libero che parametrico, così come una grande varietà di tecnologie di disegno, dalla modellazione dei solidi, delle superfici alle mesh.

Nel video qui sotto, ad esempio, vedete una parete poligonale dalla forma molto complessa realizzata con MicroStation e Progenio in pochi minuti. 

Superfici e complessità del genere non sono rare nel mondo degli allestimenti e Progenio automatizza completamente la messa in produzione di elementi e centine!

 

 

 

 

Di grande importanza, in questa fase, è anche la possibilità di realizzare in tempo utile dei rendering fotorealistici che permettano di presentare il progetto al cliente.

Si tratta di una fase generalmente delicata e dispendiosa di tempo ed energie perché l’incomunicabilità fra CAD e piattaforme di rendering esterne fa sì che, una volta che il progetto “architettonico” è stato approvato, si ricominci a disegnare da capo.

Un problema che, con la piattaforma unica Progenio e MicroStation, viene ovviato: il motore di rendering è già integrato nella piattaforma, non c’è necessità di fare import-export e, soprattutto, si lavora già sul progetto tecnico in 3D che, una volta approvato l’architettonico, dovrà essere solamente essere ingegnerizzato e mandato in produzione.

Già anche dal solo punto di vista della progettazione, quindi, la piattaforma è un forte supporto all’attività delle aziende di allestimento.

In più si aggiungono anche le necessità di gestione del magazzino e degli impegni di materiali, soprattutto per quelle aziende, come la Fontemaggi, che offrono il servizio di noleggio per strutture riutilizzabili come pedane e americane.

Una piattaforma unica e condivisa da tutta l’azienda supporta i progettisti che possono direttamente verificare la disponibilità dei materiali a magazzino e impegnarli.

 

Stand by Fontemaggi per Cosmoprof di Alfaparf realizzato con microstation e progenio

 

L’altro vantaggio importante nella gestione di progetti complessi come quello presentato da Fontemaggi è il fatto che Progenio è un applicativo che guarda alla produzione: non solo rappresentazione in 3D, quindi, ma vera e propria ingegnerizzazione e collegamento alla produzione.

Dallo stesso progetto tridimensionale, infatti, viene ottenuta in automatico tutta la documentazione esecutiva per la produzione:

  • tavole e schede tecniche di ogni elemento;
  • tavole di assieme;
  • esplosi con pallinatura riportante la codifica;
  • liste dei fabbisogni per gli ordini ai fornitori;
  • distinte di produzione.

Un sistema automatico che, sicuramente, taglia di netto i tempi: il progettista non è più un mero compilatore che copia i dati dal progetto al foglio Excel per realizzare le distinte.

Il tecnico può concentrarsi sulle sua capacità ed utilizzare pienamente il suo know-how, mentre le operazioni di compilazione della documentazione e la realizzazione delle schede tecniche viene compiuta da Progenio.

A questo si aggiunge la garanzia della correttezza del dato: la documentazione si compila in automatico con il dato del progetto 3D, quindi è necessariamente corretta.

Come rileva giustamente Angelo Fontemaggi nell’intervista, in questo modo si riducono di molto i tempi di controllo!

Inoltre anche il supporto di collaboratori esterni è più “sicuro” per l’azienda: si lavora su una piattaforma condivisa e non c’è rischio di perdere, disperdere o confondere informazioni.

La testimonianza di un’azienda grande, longeva e dinamica come la Fontemaggi riconferma le performance di Progenio e il supporto a 360° all’azienda, nella gestione di commesse complesse in tempi ridotti.

 

CTA_Richiedi_incontro_MicroStation_Progenio

Topics: Interviste e Testimonianze, CAD, Progenio, Blog, MicroStation

Scritto da Sara Balleroni

Ciò che mi entusiasma nel settore dell’arredo contract è che ogni azienda che incontro ha qualcosa di diverso da raccontare e un progetto speciale da realizzare. Il mio obiettivo? Raccontare questa complessità e i modi di gestirla puntando alla massima efficienza.